guardia costiera in azione

Migranti, la Guardia costiera impegnata in due operazioni di soccorso: 1.200 persone a bordo di due pescherecci

Le imbarcazioni sono al largo della Sicilia in acque Sar italiane. Lampedusa al collasso: 26 sbarchi in poche ore con l'arrivo di oltre mille profughi sull'isola

11 Apr 2023 - 13:06

La Guardia costiera è impegnata in due operazioni di salvataggio in acque Sar italiane per soccorrere almeno 1.200 migranti a bordo di due pescherecci. Intanto 36 profughi, fra cui 8 donne e un minore, sono stati soccorsi, durante la notte, in area Sar, dalla motovedetta Cp319 della guardia costiera. Il barchino di 7 metri sul quale viaggiavano è stato lasciato alla deriva, e i migranti, dopo il trasbordo sull'unità di soccorso sono stati sbarcati a Lampedusa. Hanno riferito di essere originari di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Gambia e Guinea. Nella giornata di Pasqua sull'isola siciliana ci sono stati 26 sbarchi con un totale di 974 persone.

Migranti, missioni della Guardia costiera: soccorsi due pescherecci

1 di 1
© Withub © Withub

© Withub

© Withub

La Guardia costiera impegnata nei soccorsi a 1.200 migranti

 Sono circa 1.200 i migranti che la Guardia costiera sta cercando di mettere in salvo in due differenti operazioni. Un peschereccio, con circa 800 migranti a bordo, si trova a oltre 120 miglia a sud-est di Sicracusa, in acque Sar italiane. Circa 400 sono invece i migranti a bordo di un secondo peschereccio, segnalato anche da Alarm Phone e intercettato dallla nave Diciotti della Guardia costiera, attualmente in area Sar italiana, a circa 170 miglia a sud-est di Capo Passero. Alarm Phone avrebbe intercettato i 400 su un'imbarcazione in difficoltà nella zona Sar di competenza di Malta. L'imbarcazione sarebbe partita da Tobruk e secondo gli ultimi aggiornamenti diffusi da Alarm Phone su Twitter nella serata di domenica ha imbarcato acqua ed è ormai senza carburante, mentre il comandante avrebbe abbandonato la nave.

In questi giorni di festività, da venerdì fino a lunedì, gli uomini della Guardia costiera hanno prestato soccorso a circa 2mila persone, al lago di Lampedusa e nel Mar Ionio. 

Migranti, la Guardia costiera impegnata in due operazioni di salvataggio

1 di 6
© Guardia Costiera © Guardia Costiera © Guardia Costiera © Guardia Costiera

© Guardia Costiera

© Guardia Costiera

Hotspot di Lampedusa al collasso

 Il giorno prima di Pasqua a Lampedusa erano stati 17 gli approdi, con 679 migranti. All'hotspot di contrada Imbriacola, all'alba, c'erano 1.883 ospiti, a fronte di un a capienza di poco meno di 400 posti. Su disposizione della Prefettura di Agrigento, in 244 verranno imbarcati sul traghetto di linea Galaxy che giungerà a Porto Empedocle.

Naufragio in acque maltesi, indaga la Procura di Agrigento

 Intanto la Procura di Agrigento, con il reggente Salvatore Vella, ha aperto un'inchiesta sul naufragio registratosi nella notte fra sabato e domenica di Pasqua nel Mediterraneo centrale, in acque Sar maltesi. Ventidue, fra cui 9 donne, i superstiti salvati dalla nave Nadir dell'Ong tedesca Resqship che ha recuperato anche i cadaveri di due uomini. Secondo le testimonianze dei sopravvissuti vi sarebbero 18 dispersi. I pm di Agrigento hanno aperto un fascicolo, a carico di ignoti, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato. I 22 sopravvissuti, nelle prossime ore, verranno ascoltati dagli agenti della squadra mobile che proveranno a ricostruire cosa sia accaduto. La barca in ferro, di 7 metri, sulla quale viaggiavano i migranti partiti da Sfax, è colata a picco e i 22 sarebbero rimasti in acqua per almeno un paio d'ore.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri