FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

SHOWBIZ, TUTTO FA SPETTACOLO

Giorno per giorno dalla musica al teatro, passando per il cinema e lʼarte, agli appuntamenti legati alla cultura e al tempo libero

SHOWBIZ, TUTTO FA SPETTACOLO

Giorno per giorno dalla musica al teatro, passando per il cinema e l'arte, agli appuntamenti legati alla cultura e al tempo libero. Tutto quello che vi serve sapere, insomma.

A CASTEL SANT'ANGELO PRENDE IL VIA LA RASSEGNA ARTCITY - Dal 27 giugno all’8 settembre ritorna il ciclo d’iniziative culturali realizzate dal Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, all’interno del cortile di Alessandro VI del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo per l’estate di ArtCity 2019. 28 appuntamenti per altrettante “Sere d’Arte” tra concerti e performance al piano, spettacoli per bambini e visite guidate con l’obiettivo di rilanciare il valore di opera e luogo d’arte e di offrire qualcosa di unico e sorprendente, occasioni di arte e musica che possano costituire dei piccoli “eventi”, ogni volta diversi, esclusivi, basati sull’intimità e la semplicità. 

DAL 3 LUGLIO PARTE L'ANIENE FESTIVAL
-  Ingresso gratuito. Un salotto sul fiume, un teatro sotto le stelle, una pista da ballo e un café chantant che dai boulevard di Parigi arriva nel cuore del quartiere romano di Montesacro, sulle rive dell'Aniene. Tutto questo è l'Aniene Festival che dal 3 luglio al 3 agosto torna nel parco Nomentano a due passi dall'omonimo Ponte. L'evento dell'Estate Romana, giunto quest'anno alla sua terza edizione, sarà aperto tutti i giorni dalle 17 a mezzanotte con un programma che vede confermati gli appuntamenti chiave che ne hanno decretato il successo e tante novità. La proposta artistica suddivisa in sei aree tematiche – Balera Swing, Concerti in Pista, Comedy Night, Swing Factor, Giro di Pista, Incontri – è caratterizzata dall'alternarsi, sera dopo sera, di concerti dal vivo, spettacoli teatrali, incontri letterari, esposizioni artistiche, lezioni di danza. Tutto rigorosamente gratuito. Peculiarità della location è l'assenza di un vero e proprio palcoscenico, sostituito da una pista “partecipativa” di 200 metri quadri dove artisti e pubblico saranno co-protagonisti. 

YOGA FESTIVAL A BORMIO TERME - Cinque giorni di relax, dal 15 al 19 luglio, per prendersi cura di sé e scoprire le meraviglie del territorio, prima tra tutte il Parco Nazionale dello Stelvio, uno dei più antichi parchi naturali in Italia. A condurre le lezioni, i professionisti del centro VitalaYoga, scuola di Roma accreditata per la formazione di insegnanti. Saranno loro a offrire la possibilità di scoprire i vari stili, dall’ashtanga al vinyasa, da hatha a yoga Nidra. Non solo. Alcune pratiche saranno dedicate al metodo della scuola: il VitalaYoga, appunto, stile fondato da Beatrice Giampaoli, medico chirurgo che per anni ha studiato le oscillazioni e la loro efficacia nelle asana. E ancora, lezioni con musica dal vivo, incontri di Mindfulness guidati da una psicologa esperta, aperitivi e tanto divertimento. Ma l’offerta non finisce qui. Nel pacchetto, infatti, sono inclusi massaggi curativi, buoni sconto su trattamenti Comfort Zone e ingressi a Bormio Terme, che ospiterà l’intero evento nella sua moderna struttura, che si trova nel cuore del paese e dispone di ben sette piscine divise tra interno ed esterno, di cui 4 accessibili ai bambini. Una vera e propria immersione nel benessere, insomma, grazie a un’offerta che include anche la possibilità di soggiornare 7 notti in hotel. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito https://www.bormio.eu

IL "VENDITORE DI ATTIMI" DIVENTA UN FILM - Il romanzo "Il venditore di attimi" dello scrittore siciliano Accursio Soldano diventerà un film con la regia di Rocco Mortelliti. Il progetto è stato presentato da Roberto Siepi, presidente della Moviestart production di Pesaro e dallo stesso regista, che ha diretto, tra gli altri, "La scomparsa di Patò". “Il venditore di attimi” racconta di Alfred, un uomo ancora giovane, con un discreto lavoro e una bella famiglia che decide di farla finita e si reca in spiaggia per porre fine alla sua esistenza. Ma, come in un sogno, qualcuno s’avvicina proprio nel momento cruciale. Si tratta di uno sconosciuto che inizia, senza presentarsi (e per tutto il romanzo rimarrà lo sconosciuto), strani discorsi su strani personaggi che dice di aver incontrato. Gli parla di suoi amici, ma quelle storie sono tutte tristi, con un finale anche tragico che generano in Alfred quel breve attimo di riflessione e cambiamento di rotta, ovvero il radicale mutare delle proprie intenzioni. Il venditore di attimi è un’idea, il momento esatto che intercorre fra il pensare e prendere una decisione dalla quale, nella maggior parte dei casi, non si può tornare indietro: “Tu che lavoro fai?” e lo sconosciuto risponde: il venditore di attimi. Di questo romanzo era già stato fatto un adattamento teatrale messo in scena, in concorso, al Fringe Festival di Roma per la regia di Mariella Gravinese.

“OUTSIDE!” - Festival del Fuori Teatro a Milano da giovedì 11 luglio a domenica 14 luglio - Giovedì 11 luglio prenderà il via l'edizione pilota di Outside Festival: un nuovo format di intrattenimento culturale per la città di Milano con spettacoli dal vivo che raggiungeranno piazze, bar, circoli e luoghi simbolo della città meneghina. I promotori dell’iniziativa, sponsorizzata dalla concessionaria Fratelli Giacomel, saranno Tournèe da Bar e I Distratti, in collaborazione con il Comune di Milano #EstateSforzesca.

"ALASSIO CENTOLIBRI - UN AUTORE PER L'EUROPA" - "Alassio Centolibri - Un autore per l'Europa” e "Premio Alassio per l’informazione culturale" sono, insieme al Premio Campiello e al Bancarella, uno degli appuntamenti imperdibili della cultura italiana. Per la 25esima edizione, che si terrà dal 4 al 7 settembre 2019, Alassio si prepara con una indimenticabile atmosfera di festa che, a partire dalla seconda settimana di luglio, prevede una kermesse ricca di incontri con gli autori, percorsi guidati ed enogastronomia. Una settimana fitta di appuntamenti per scoprire una Alassio diversa, un volto inatteso, per certi versi più romantico e curioso e per altri più serio ed impegnato. Dal nuovo Panama Beach Restaurant & Sushi alle strutture turistiche come il Diana Grand Hotel, che a luglio e agosto sarà l’Head Quarter della kermesse con la sua terrazza, per l’occasione trasformata in un salotto letterario, alle sale storiche della Memorial Gallery Richard West, alla Pinacoteca Carlo Levi per ospitare personaggi della letteratura; il bellissimo Molo si vestirà a sera per l’esclusivo cocktail party in onore del Premio dal Ristorante Gramsci Alassio, mentre i Giardini di Villa Pegola saranno perfetti per le Passeggiate Letterarie dedicate alla Colonia Inglese. La splendida Chiesa Anglicana sarà palcoscenico della mostra fotografica “Ora e allora” e nella tradizionale Piazza Partigiani ci saranno le presentazioni legate alle premiazioni. Per info: http://www.alassio.eu/alassio-eventi/alassio-premi-letterari.php

LE MEMORIE DI ETTORE MODIGLIANI A BRERA - Direttore della Pinacoteca di Brera dal 1908 al 1935, soprintendente della Lombardia dal 1910 al 1935 e organizzatore della mostra più importante sull’arte antica italiana (Londra 1930), Ettore Modigliani visse una vita intensa e movimentata. "Le Memorie di Ettore Modigliani (1873-1947)", sino a oggi inedite, rappresentano quindi un’eccezionale testimonianza dell'esistenza a tratti autenticamente avventurosa e interamente spesa al servizio del patrimonio artistico italiano di questo grande uomo. Il volume della Skira verrà presentato mercoledì 29 maggio alle 18 alla Pinacoteca di Brera, Sala della Passione, Via Brera 28 Milano. Intervengono James Bradburne, Marco Carminati e Enrico Pontremoli. Modigliani ha avuto il privilegio di vivere esaltanti momenti professionali, come l’esposizione a Brera della Gioconda di Leonardo da Vinci (1913), il recupero delle opere d’arte trafugate dall’Austria all’Italia (1920), il grande riordino della Pinacoteca Braidense (1925). Ma fu costretto anche a subire cocenti umiliazioni, come l’allontanamento forzato da Brera nel 1935, il trasferimento a L’Aquila e la espulsione dall’amministrazione pubblica per gli effetti delle leggi razziali del 1938 Modigliani ritornò a Brera come ispettore incaricato nel 1945. Dotato di una scrittura brillante e coinvolgente, il direttore utilizzò i suoi ultimi anni di vita per redigere questo libro, che terminò l’11 febbraio 1946 (giorno del suo reintegro come soprintendente a Brera).


TORNA IL FESTIVAL DELLE SERIE TV - Il Festival delle Serie Tv si rinnova partendo dalla location. Quest’anno sarà Triennale Milano a ospitare il 20, 21 e 22 settembre - in concomitanza con la Milano Fashion Week - la manifestazione pensata per raccontare lo stato dell’arte della narrativa televisiva contemporanea con sguardo particolarmente attento alle innovazioni nel linguaggio delle storie per il piccolo schermo. Il tempio della cultura, luogo-simbolo del design e dell’innovazione della città, durante la tre giorni diventerà il regno della serialità televisiva grazie a incontri, proiezioni ed eventi esperienziali. "La narrativa televisiva all’epoca dei servizi di streaming si presta a un grande numero di riflessioni che coinvolgono non solo lo storytelling ma l’innovazione, la tecnologia e l’arte stessa. Siamo entusiasti all’idea di condividere con il pubblico, in un’edizione nel cuore non solo della città ma della Milan Fashion Week, e in uno dei templi della cultura internazionale, il racconto di una realtà fondamentale per il nostro presente e futuro assieme ai suoi protagonisti", hanno commentato Marina Pierri e Giorgio Viaro, i direttori artistici del FeST. Grazie all’adesione di numerosi broadcaster tra cui Fox Networks Group Italy, Infinity, Netflix, Sky e TIMVISION la prima edizione di FeST (il primo festival italiano interamente dedicato alle serie tv all’epoca dei servizi di streaming), ha raccontato tante storie attraverso le voci di chi le ha scritte, dirette e interpretate. Le serie tv, i player televisivi e altri dettagli che saranno l’anima pulsante di FeST - Il Festival delle Serie Tv, Seconda Stagione saranno comunicati prossimamente. FeST è realizzato da BDC - Bonanni Del Rio Catalog e DUDE.

GIOVANI ARTISTI, LA SCALA PREMIA I MIGLIORI - La Scala Società tra Avvocati e la sua Toogood Society, con il sostegno dell’associazione “Cento Amici del Libro” e della Campi 1898 - Tipografia in Monotype, lanciano la seconda edizione de LaScalArt youth artist contest, iniziativa volta a promuovere e valorizzare i giovani artisti, oltre che a esaltare la tecnica dell’incisione xilografica. Una giuria di artisti, tipografi, docenti e appassionati di arte assegnerà il premio LaScalArt a un giovane artista under 30 - in corso di iscrizione o diplomato presso una delle Accademie di Belle Arti statali o private riconosciute dal MIUR - che abbia presentato due sue opere, una incisoria e una xilografica, ispirate all’analisi e alla ricerca dei “linguaggi espressivi”. Il giovane dovrà sottoporre alla Giuria un portfolio immagini di almeno 5 opere, oltre a quelle in gara. Tra le novità di questa seconda edizione figurano il premio xilografia e quello “Cento Amici del Libro”. Il premio che verrà assegnato al primo classificato consiste nella realizzazione di una mostra personale presso gli spazi espositivi milanesi di La Scala, nella stampa di un catalogo dedicato (a cura di Campi 1898 - Tipografia in Monotype) e nell’acquisto di una delle opere in esposizione. Nel mese di ottobre 2019, nell’Auditorium di La Scala, titolato a Piero Calamandrei, verranno esposte 20 o più opere del giovane artista, di qualunque genere (incisioni, dipinti, sculture, etc.).

L'ACCADEMIA DELLA SCALA IN RETE CON "STAGE ON THE NET" - Prende il via il progetto Stage on the Net promosso da Fondazione TIM e Accademia Teatro alla Scala, che permette di diffondere l’offerta culturale e formativa dell’Accademia attraverso strumenti digitali di comunicazione e interazione in grado di generare un sempre più ampio network di giovani in Italia e all’estero. Grazie a Fondazione TIM, l’Accademia scaligera verrà dotata di tecnologie innovative che le consentiranno di rinnovare la propria metodologia di lavoro e di estendere le opportunità di contatto con persone interessate alla propria proposta didattica. Nell’arco del suo sviluppo, il progetto renderà disponibili su www.accademiascala.it e su www.fondazionetim.it video di presentazione dei corsi; live streaming dei tanti appuntamenti artistici (concerti, spettacoli di danza, eventi) che caratterizzano il programma didattico; guide all’ascolto, testimonianze d’eccellenza e seminari fruibili liberamente, creando così una web community di un pubblico sempre più vasto. Sarà inoltre possibile condividere alcune lezioni tenute da docenti di fama internazionale, con un’opportuna differenziazione nella modalità di accesso a seconda che ne fruiscano gli allievi dell’Accademia o il pubblico esterno, mentre gli ex allievi potranno tenersi aggiornati grazie a masterclass, sempre gestite online. Attraverso Stage on the Net l’Accademia potrà inoltre sperimentare percorsi di selezione a distanza per i candidati che vivono lontano da Milano o all’estero e che, diversamente, non tenterebbero neppure la prova di ammissione.

A NAPOLI TORNA "FUORICLASSICO", TRA MAPPLETHORPE E CANOVA - Con la terza stagione di "Fuoriclassico. La contemporaneità ambigua dell’antico", il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) dedica il 2019 (da febbraio a dicembre) al tema del corpo. Quattordici incontri, ventinove ospiti tra italiani e stranieri, linguaggi che spaziano dalla poesia al teatro, dalla filosofia alla danza, dalla fotografia alla scienza. L’idea di fondo è quella di mettere in tensione l’antico con il contemporaneo, facendo dialogare, su un tema comune, mondi al tempo stesso lontani e vicini. E' il corpo il segreto di una delle triangolazioni più fascinose e sorprendenti del ciclo di quest’anno: quella tra Robert Mapplethorpe e Antonio Canova, tra fotografia ad alto tasso di eros (ma anche di riflessione sulla bellezza e la potenza del corpo) e scultura. Il denominatore comune è costituito proprio dal riferimento all’immaginario classico: sia Mapplethorpe sia Canova sono, ognuno a suo modo, neoclassici, guardando entrambi al corpo classico come a un riferimento fondamentale. Clicca qui per il programma completo della rassegna.