FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Crollo gru a Torino, in un foglio la possibile svolta dell'inchiesta

Prima dell'incidente il tecnico delle manutenzioni aveva riscontrato un'anomalia nell'impianto che permette al braccio di allungarsi e mantenere i carichi e aveva lasciato un appunto nella cabina di manovra

C'è una possibile svolta nell'inchiesta sul crollo della gru a Torino. Le indagini si stanno concentrando sulla pressione dell'olio idraulico e sull'efficienza del braccio telescopico dell'autogru. Due giorni prima dell'incidente, il tecnico delle manutenzioni aveva riscontrato un'anomalia nell'impianto che permette al braccio di allungarsi e mantenere i carichi. E aveva lasciato un appunto nella cabina di manovra. Foglio ritrovato dagli investigatori. 

Inchiesta a carico di ignoti - L'inchiesta, per la tragedia accaduta il 19 dicembre 2022, è aperta per omicidio colposo ed è a carico di ignoti. L'autogru stava sollevando a 40 metri d'altezza il braccio di lavoro della gru edile, lungo cinquanta metri. I tre montatori - Filippo Falotico, 20 anni di Torino, e i colleghi lombardi Roberto Peretto, di 52 anni, Marco Pozzetti di 54 - stavano ultimando l'aggancio quando la struttura è collassata.

 

 

Il foglio e la "scatola nera" - Il foglio ritrovato dai vigili del fuoco nella cabina di manovra, secondo quanto riportato dal quotidiano La Stampa, potrebbe essere preziosissimo per la ricostruzioni delle fasi della tragedia e delle sequenze del crollo. I consulenti del Politecnico e gli investigatori dei vigili del fuoco stanno ultimando lo studio dei rottami e l'analisi dei parametri tecnici registrati dal "data logger" dell'autogru, una sorta di scatola nera. Tra alcuni giorni le relazioni saranno consegnate ai pm.

 

Crollo gru a Torino: sopralluogo per lo sgombero dell'area

Sono cominciate a Torino le operazioni che porteranno allo sgombero del tratto di via Genova interessato dal crollo della gru che sabato scorso è costato la vita a tre operai. L'intervento sarà gestito dai Vigili del Fuoco, che hanno preso contatto con la polizia municipale per individuare un locale adatto alla sistemazione del materiale. Sul posto sono presenti il procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo e il sostituto procuratore Giorgio Nicola, i magistrati che coordinano l'inchiesta giudiziaria, insieme ai consulenti tecnici delle aziende interessate e anche dei familiari delle due vittime residenti in Lombardia, che si sono rivolti a un legale.

Leggi Tutto Leggi Meno

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali