FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, il Viminale frena sulle espulsioni dai centri di accoglienza

Nei prossimi giorni è attesa una circolare ai prefetti, che chiedono di conoscere le condizioni degli immigrati titolari di protezione umanitaria

Migranti, il Viminale frena sulle espulsioni dai centri di accoglienza

Il ministero dell'Interno frena sulle espulsioni degli immigrati regolari dal circuito dell'accoglienza. Dopo l'approvazione della legge Salvini, che revoca l'ospitalità nei centri ai titolari di protezione umanitaria, i prefetti hanno "preso tempo" col Viminale chiedendo di conoscere le condizioni dei migranti in lista di uscita. Nei prossimi giorni è prevista una circolare alle prefetture per la gestione delle nuove norme restrittive.

Come riporta La Repubblica, sono 10mila i migranti espulsi da Cas e Cara negli ultimi due mesi. Ammontano a 12.500 invece quelli che hanno visto negarsi la richiesta d'asilo nello stesso periodo, mentre soltanto al 5% degli immigrati è stata concessa la protezione umanitaria. Tutte domande che, riferiscono gli avvocati dell'Asgi, potrebbero portare a un'ondata di ricorsi in quanto presentate prima dell'entrata in vigore della nuova legge.

La preoccupazione dei prefetti è che le città italiane possano riempirsi di individui e famiglie senza fissa dimora, con Caritas e associazioni di volontariato incapaci di far fronte all'ingente domanda di vitto e alloggio per senzatetto. I migranti respinti sarebbero in teoria destinati al rimpatrio nel loro Paese d'origine, ma nella pratica mancano gli accordi e si rischia di alimentare la platea dei clandestini.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali