FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Monza, "Dacci i soldi o ti buco tuo figlio": baby spacciatori arrestati per estorsione

Si tratta di due fratelli di 15 e 16 anni di Desio che hanno minacciato per telefono un coetaneo e sua madre, per ottenere il pagamento di un debito di droga

Da video

Due fratelli di 15 e 16 anni sono stati arrestati dai carabinieri a Desio (Monza) per aver minacciato un coetaneo e sua madre pur di ottenere il pagamento di un debito di droga.

"Voglio i soldi, o buco tuo figlio", ha detto uno dei due al telefono alla donna. Lei, dopo aver avvisato la caserma, si è presentata con il figlio all'appuntamento per consegnare il denaro, 150 euro. I due baby spacciatori sono arrivati armati di coltello a serramanico e sono stati arrestati. Per entrambi le accuse sono di estorsione aggravata, spaccio di sostanze stupefacenti e porto ingiustificato di coltelli.


Le indagini sono nate in seguito alla richiesta di aiuto della madre di un 14enne, che da tempo, come ha riferito la donna, era sotto minaccia dei due coetanei dai quali aveva comprato, tempo prima e per uso personale, della marijuana. Il debito era salito a 150 euro e i due baby spacciatori arrestati continuavano a pressare il 14enne con minacce di botte se non avesse saldato il debito nei tempi stabiliti.


 


All'incontro i due fratelli si erano presentati armati di coltello, nascosti in un marsupio. Le armi sono state sequestrate. I due, presi in flagranza di reato, sono stati condotti in una comunità per minori, come disposto dalla Procura della Repubblica dei minorenni di Milano.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali