FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, nuovo avviso di garanzia per l'ex sindaco di Riace Mimmo Lucano

Al centro delle indagini vi sarebbe il rilascio di documenti dʼidentità ad alcuni immigrati ospiti nei centri di accoglienza

Un nuovo avviso di garanzia è stato notificato dalla procura di Locri all'ex sindaco di Riace Mimmo Lucano. Al centro dell'indagine vi sarebbe la falsificazione di alcuni documenti di identità di immigrati ospiti nei centri di accoglienza. "Sono amareggiato", ha commentato Lucano all'agenzia AdnKronos. "Mi viene contestato un reato che avrei commesso nel 2016 per aver fatto due carte di identità a una donna eritrea e a suo figlio".

I fatti risalgono al settembre di tre anni fa. "La prefettura ci aveva chiesto l'inserimento per la madre e il bambino" in un progetto di accoglienza al Cas a Riace, ha spiegato Lucano. "e noi avevamo detto di sì perché c'era la disponibilità". Poi "fu fatta l'iscrizione al registro anagrafico e fu richiesta la carta d'identità perché il bambino di pochi mesi aveva necessità di vedersi assegnato un pediatra". L'accusa sarebbe legata proprio al rilascio dei due documenti, nonostante la donna e il figlio non avessero il permesso di soggiorno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali