FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Coronavirus: oltre 70mila positivi, i decessi superano quota 10mila | In Lombardia cala la crescita dei ricoveri | Nuova stretta sugli ingressi in Italia

Secondo la Protezione Civile nelle ultime 24 ore sono morte 889 persone. Sono invece 12.384 i guariti, 1.434 più nelle ultime 24 ore. In Lombardia i casi salgono a 39.415

Coronavirus, requisite 19 tonnellate di materiale sanitario a Gioia Tauro 

Requisite dalla Gdf al Porto di Gioia Tauro 19 tonnellate di materiale medico-sanitario. Sono stati intercettati due importanti carichi di materiale medico e sanitario, contenenti: 364.200 paia di guanti sterili per uso chirurgico provenienti dalla Malesia; 9.720 dispositivi endotracheali, provenienti dalla Cina, utilizzati per l'intubazione di pazienti con difficoltà respiratorie.

In Italia ci sono 3.651 nuovi contagiati per il coronavirus (che nel complesso arrivano a 70.065). Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile, si registrano 889 deceduti in più per un totale di 10.023 morti. I guariti sono in tutto 12.384, con un incremento, nelle ultime 24 ore di 1.434. Sono, infine, 3.856 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.. In Lombardia i casi salgono a 39.415 (2.117 in più rispetto a venerdì), mentre i morti raggiungono quota 5.944 (+542). Cala la crescita dei ricoveri: 11.152 (+15).

  • 28 mar

    Sindaco Mediglia (Milano): 61 ospiti morti in Rsa

    Durante l'emergenza Coronavirus sono sessantuno gli utenti deceduti nella rsa di Mediglia, nel Milanese. Il sindaco ha confermato il numero senza aggiungere altro.  "Dal punto di vista sanitario - spiega -  io non c'entro. Dovete chiedere a Ats, Regione e alla direzione sanitaria della casa di riposo" che è privata. 

  • 28 mar

    Conte: "Stop scuola proseguirà ragionevolmente anche dopo il 3 aprile"

    "Lo ha detto Azzolina e confermo anche io che la sospensione delle attività didattiche proseguirà ragionevolmente: non c'è una prospettiva di tornare dopo il 3 aprile alle attività didattiche ordinarie. Quanto alla sospensione delle attività produttive non essenziali non sappiamo ancora, è ancora troppo presto. Dall'inizio della settimana inizieremo a lavorarci: il governo ha adottato questa misura col massimo senso della responsabilità". Loha spiegato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

  • 28 mar

    In Italia superate le 10mila vittime - VIDEO

  • 28 mar

    Lombardia, rallentano i ricoveri - VIDEO

  • 28 mar

    Borrelli: "Tanti morti? Senza queste misure avremmo avuto ben altri numeri"

    "Sicuramente se non fossero state adottate misure drastiche di contenimento avremmo ben altri numeri e le strutture sanitarie già in condizioni critiche sarebbero in stato drammatico. Sarebbe stata una situazione insostenibile". Così il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione civile, rispondendo a una domanda sull'elevato numero di morti anche oggi e sull'effetto delle misure prese. 

  • 28 mar

    I matrimoni in chiesa non sono vietati

    I matrimoni in chiesa "non sono vietati" ma a condizione che "il rito si svolga alla sola presenza del celebrante, dei nubendi e dei testimoni e siano rispettate le prescrizioni sulle distanze tra i celebranti". Lo chiarisce una nota del Viminale inviata alla Conferenza Episcopale Italiana in risposta a dei quesiti posti dagli stessi vescovi.

  • 28 mar

    Viminale: si può andare in chiesa ma solo sulla strada che porta al lavoro o al supermercato

    Le persone che vogliono andare in chiesa possono farlo perché "non è prevista la chiusura delle chiese" ma "al fine di limitare gli spostamenti dalla propria abitazione" è "necessario che l'accesso alla chiesa avvenga solo in occasione di spostamenti determinati da comprovate esigenze lavorative, ovvero per situazioni di necessità". In altri termini, si può andare in chiesa solo sulla strada che conduce al lavoro o al supermercato o farmacia. Lo precisa una nota del Viminale inviata alla Conferenza Episcopale Italiana. 

  • 28 mar

    In Italia 889 deceduti in più: superati i 10mila morti

    In Italia ci sono 3.651 nuovi contagiati per il coronavirus (che nel complesso arrivano a 70.065). Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile, si registrano 889 deceduti in più per un totale di 10.023 morti. I guariti sono in tutto 12.384, con un incremento, nelle ultime 24 ore di 1.434. Sono, infine, 3.856 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

  • 28 mar

    Gallera: in Lombardia 39.415 positivi e 5.944 decessi, calano i ricoveri

    In Lombardia i casi di contagio da coronavirus salgono a 39.415 (2.117 in più rispetto a venerdì), mentre i morti raggiungono quota 5.944 (+542). Cala la crescita dei ricoveri: 11.152 (+15), di cui 1.319 in terapia intensiva. Lo ha riferito l'assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera.

  • 28 mar

    Nella Bergamasca 600 morti nelle Rsa in 20 giorni

    E' "drammatica" in provincia di Bergamo la situazione delle Rsa e dei centri diurni che "in soli venti giorni hanno visto oltre 600 decessi su 6.400 posti letto": così hanno scritto i responsabili delle strutture in una lettera di richiesta di sostegno indirizzata all'Ats e alla Regione. "Mentre scriviamo la situazione - si legge nella lettera del 25 marzo - continua ad evolvere in peggio. Siamo in ginocchio anche sul versante operativo perché quasi duemila dei cinquemila operatori risultano assenti per malattia, quarantena o isolamento".
     

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali