FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Firenze, la donna sfregiata dalla mamma di Kata: "La bambina non c'entra"

A "Pomeriggio Cinque" la donna aggredita mostra i segni delle cicatrici dopo lo scontro avvenuto in una discoteca del capoluogo toscano

Firenze, la donna sfregiata dalla mamma di Kata: "La bambina non c'entra" - foto 1
Da video

Katherine Alvarez Vasquez, la mamma della piccola Kata, la bambina peruviana di 5 anni scomparsa il 10 giugno scorso a Firenze, dove viveva con i genitori nell'ex hotel Astor, è stata denunciata per lesioni aggravate.

La donna, infatti, è stata protagonista nel bagno di una discoteca fiorentina di una rissa con un'altra donna - sua connazionale - di 21 anni: quest'ultima sarebbe stata sfregiata dalla mamma di Kata.

 

Intervenuta a "Pomeriggio Cinque" la donna ferita ha raccontato quanto accaduto quella sera: "Vado nel bagno della discoteca con mia suocera e le mi ha fatto questo - ha detto mostrando i segni delle cicatrici sul volto -. Questi segni non si riescono a fare con le unghie. Mi sono spaventata nel vedere tanto sangue e ho chiamato la mia amica per dirle: chiama l'ambulanza.La sua bambina non c'entra niente in questa storia, io non so dove sta".

 

 

Dopo l'aggressione, 20 giorni di prognosi

 La 21enne che ha denunciato Katherine Alvarez è stata aggredita con un coltello al volto ma le forze dell'ordine non hanno trovato l'oggetto contundente. La giovane è stata trasportata al pronto soccorso, con una prognosi di 20 giorni.

 

La difesa della mamma di Kata

 Ai poliziotti, la mamma Alvarez ha dichiarato di essere stata aggredita per gelosia dalla donna: "Mi sono difesa", avrebbe specificato. Intanto, gli inquirenti stanno svolgendo ulteriori indagini per chiarire le cause della lite. Pochi giorni fa era finito nuovamente nei guai il padre della bambina, Miguel Angel Chicllo Romero, accusato di borseggio. 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali