FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Travolta da unʼauto nel Ragusano, muore una giovane mamma: arrestato lʼautista, era drogato

La ragazza stava portando fuori lʼimmondizia del locale dove lavorava. Ferito anche un suo collega

Travolta da un'auto mentre gettava la spazzatura nel cassonetto. E' morta così, Martina Aprile, cameriera di 24 anni, che aveva terminato il suo turno di lavoro in un ristorante di Cava d'Aliga, nel Ragusano. La donna, da poco diventata mamma, è deceduta sul colpo. Ferito il collega di lavoro che era uscito dal ristorante per aiutarla. Arrestato il conducente della vettura coinvolta, è risultato positivo al test antidroga.

La vittima, che lavorava in un ristorante di Cava d'Aliga (una frazione di Scicli), si stava recando con un collega a gettare l'immondizia quando è sopraggiunta la Lancia Y a tutta velocità. I due sono stati travolti in pieno. Martina Aprile è deceduta praticamente sul colpo, i sanitari del 118 hanno comunque fatto dei tentativi di rianimazione. In gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, è stato ricoverato invece il collega.

Conducente aveva assunto cocaina e metadone - A seguito dei test a cui è stato sottoposto, i carabinieri hanno arrestato per omicidio stradale F.C., 34 anni, il conducente dell'auto killer. L'indagato avrebbe assunto poco prima cocaina e metadone come hanno confermato le analisi fatte nell'ospedale di Modica.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali