FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Siracusa, spacciatore con il reddito cittadinanza e Porsche di proprietà

Il 41enne è stato arrestato per detenzione di 120 grammi di cocaina, nascosta in doppi fondi ricavati in alcune lattine di bevande

La guardia di finanza di Siracusa ha arrestato Paolo Nastasi, 41 anni, di Floridia, nel Siracusano, per detenzione di 120 grammi di cocaina a fini di spaccio, nascosta a casa in doppi fondi ricavati nelle lattine di bevande e in un piccolo estintore. "Pizzicato" a bordo di una Porsche Macan di sua proprietà durante un controllo, Nastasi risulta percettore del reddito di cittadinanza. Aveva con sé 600 euro.

 

Era da un po' di tempo che le Fiamme gialle tenevano sotto controllo quel 41enne che spesso sfrecciava a bordo di un suv di lusso, tanto da far sorgere nelle forze dell'ordine il sospetto che fosse abitualmente dedito a traffici illeciti. Così i finanzieri hanno aspettato il momento giusto per disporre un posto di blocco e fermarlo per un controllo. proprio mentre era al volante della sua Porsche Macan.

 

Nastasi aveva in tasca una cospicua somma di denaro, senza saperne giustificare la provenienza. Ciò ha consentito di far scattare la perquisizione nella sua abitazione dove grazie anche al fiuto infallibile di un cane antidroga,  sono state trovate 327 dosi di cocaina e altri mille euro, nascosti all’interno della cappa della cucina. Le dosi erano pronte per essere spacciate e divise in colori diversi, in base ai quantitativi richiesti dai clienti. L'uomo, che girava in Porsche e per l'Inps era povero, tanto da percepire anche il reddito di cittadinanza, è stato arrestato e condotto nel carcere di Siracusa. L'accusa è di detenzione e spaccio di droga.  


 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali