FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Samantha Migliore, l'autopsia: "Impiegato un impressionante quantitativo di silicone"

Arrivano i primi riscontri sulla morte della 35enne che si era rivolta a un'operatrice non qualificata per farsi ritoccare il seno in casa

Emergono nuovi elementi sulle cause del decesso di Samantha Migliore, la 35enne morta una settimana fa dopo un ritocco al seno fatto in casa.

L'autopsia, durata oltre quattro ore, ha rivelato la presenza nel corpo della giovane di un impressionante quantitativo di silicone

. A iniettarglielo senza alcuna perizia sarebbe stata una transessuale brasiliana, Pamela Andress, non abilitata a svolgere un'operazione delicata di questo tipo. Si attende adesso l’esito degli accertamenti tossicologici e istologici per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

 



 


Già dai primi riscontri sul corpo della vittima, a seguito di un esame esterno e uno macroscopico, non era stata esclusa l'ipotesi che il materiale fosse stato inoculato in un vaso sanguigno causandone il decesso in pochissimo tempo. 

"Se tutto ciò fosse confermato sarebbe un episodio gravissimo e non ci sarebbe alcun dubbio sulla responsabilità di Pamela sulla morte di Samantha: attendiamo l’esito finale degli accertamenti"

, le parole dei legali della famiglia.


 



 


 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali