FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, perse il controllo della moto sull'asfalto sconnesso: sei indagati per la morte di Elena Aubry

Secondo la procura, il decesso è da imputare a chi aveva la responsabilità di salvaguardare la strada: saranno accusati di omicidio stradale

Elena Aubry morì il 7 maggio del 2018, a soi 26 anni. Perse il controllo della sua motocicletta a causa dell'asfalto sconnesso, mentre percorreva via Ostiense all'altezza del Cineland di Ostia, in provincia di Roma. Dopo più di un anno, sei persone finiscono nel registro degli indagati: secondo la procura, il decesso sarebbe da imputare a chi aveva l'obbligo di salvaguardare quel tratto di strada ma non l'ha fatto. Ad essere accusati di omicidio stradale sono due dirigenti del Simu, dipartimento infrastrutture del Campidoglio, uno del municipio di Ostia e tre tra responsabili e delegati della ditta che si occupava dell'asfalto. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali