FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Foggia, volevano far evadere un boss dal carcere: arrestati

In manette persone ritenute vicine al clan Romito, accusate anche di detenzione illegale di armi

La guardia di finanza ha arrestato un gruppo di persone ritenute vicine al clan Romito di Mattinata, in provincia di Foggia. L'accusa nei loro confronti è di detenzione illegale di armi e tentata evasione: avrebbero infatti provato a far scappare dal carcere uno dei boss del clan dopo la morte di Mario Luciano Romito, il presunto capo ucciso nell'agguato del 9 agosto 2017 ad Apricena nel quale morirono anche il cognato e due contadini incensurati.

I provvedimenti di arresto, in carcere e ai domiciliari, sono stati emessi dal gip del Tribunale di Foggia al termine delle indagini partite nei mesi successivi alla morte del presunto boss.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali