FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Agguato Foggia, vietati i funerali pubblici per il boss Romito

Per i due contadini, inseguiti e giustiziati con ferocia perché testimoni oculari, le esequie si svolgeranno nel pomeriggio a San Marco in Lamis

Il questore di Foggia ha vietato i funerali pubblici per Mario Luciano Romito, il 50enne  boss della malavita garganica, e il cognato Matteo De Palma, 44, uccisi mercoledì 9 agosto sulla strada tra San Marco in Lamis e Apricena. I bersagli dell'agguato mafioso sono stati sepolti all'alba nel cimitero di Manfredonia. Per i due contadini uccisi nell'agguato perché testimoni oculari, i funerali si svolgeranno nel pomeriggio a San Marco in Lamis.

Agricoltori inseguiti e giustiziati - Sono stati inseguiti e ammazzati con ferocia i due contadini di San Marco in Lamis. Secondo quanto è emerso dalle autopsie, i fratelli sono stati ammazzati dai killer con colpi sparati con il fucile d'assalto AK 47 Kalashnikov: Aurelio Luciani che aveva tentato di fuggire uscendo dall'auto, è stato raggiunto da due colpi al fianco e uno al gluteo; il fratello Luigi è stato ucciso con due colpi alla testa e uno alla nuca. Per loro è stato proclamato il lutto cittadino.

Le indagini degli investigatori sull'assassinio dei fratelli Luciani, intanto, si stanno indirizzando verso un possibile scambio di persona. I due contadini potrebbero infatti essere stati scambiati per persone vicine al boss Romito perché viaggiavano a bordo di un pick-up bianco, veicolo forse identico a quello utilizzato da gente conosciuta da Romito.

Gli inquirenti stanno anche verificando la circostanza della presunta presenza nella zona dell'agguato di una turista americana, che potrebbe aver incrociato i killer e potrebbe essere stata allontanata dal "commando" prima che venisse compiuta la strage.

Agguato San Marco in Lamis: tra le vittime anche il capo clan Romito

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali