FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimba morta in Val di Susa, indagati 4 responsabili dellʼimpianto di sci

Si tratta di dirigenti, ex dirigenti e tecnici della Sestrieres Spa

Bimba morta in Val di Susa, indagati 4 responsabili dell'impianto di sci

La Procura di Torino ha iscritto quattro persone nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Camilla Compagnucci, la bimba di nove anni deceduta in un incidente sulle piste da sci di Sauze d'Oulx, in Val di Susa. Si tratta di dirigenti, ex dirigenti e tecnici della società di gestione dell'impianto, la Sestrieres Spa. Camilla ha perso il controllo e urtato una barriera frangivento su una pista di media difficoltà.

Il precedente lo scorso anno - Gli indagati sono Alessandro Perron Cabus, amministratore delegato della Sestrieres spa, Alessandro Moschini, direttore delle piste, Vittorio Saluzzo, ex direttore piste, Cristina Chianale, direttore dei lavori quando vennero installate le barriere. I quattro risultano già indagati nell'inchiesta sulla morte di un altro sciatore, Giovanni Bonaventura, avvenuta il 30 gennaio dello scorso anno a poca distanza dal luogo dell'incidente costato la vita alla piccola. Non è escluso che il fascicolo passa essere riunito a quello per la morte di Bonaventura.

Attesi i risultati dell'autopsia - La piccola stava sciando con il papà quando ha perso il controllo degli sci, è finita fuori pista e dopo una caduta di circa 50 metri si è schiantata su una barriera frangivento. Sarà l'esame medico legale a spiegare se il trauma che ha ucciso Camilla è stato provocato dalla caduta o dall'impatto con la barriera.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali