FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sicilia, migranti sbarcano sulla spiaggia nell'Agrigentino: il sindaco porta loro viveri e mascherine

Testimoni hanno parlato di 400 profughi, ma secondo la questura sulla barca non potevano starci in più di 70

Sbarco di migranti in Sicilia. Diverse persone sono approdate sulla spiaggia di Palma di Montechiaro (Agrigento), lasciate a pochi metri da terra da una nave madre. Il sindaco Stefano Castellino, dopo aver radunato i migranti, ha portato loro mascherine, bottiglie d'acqua, di tè e ciambelle. Testimoni hanno parlato di 400 profughi, ma secondo la questura sulla barca non potevano starci in più di 70.

"Da quello che dicono i miei concittadini che hanno assistito ai momenti immediatamente successivi allo sbarco, sono state viste tantissime persone che scappavano per le campagne circostanti - ha raccontato il sindaco -. Pare che fossero circa diverse persone su due imbarcazioni e una trainava l'altra". 

 

Al momento, ha sottolineato la questura, è stata bloccata una sessantina di migranti. Gli elicotteri utilizzati dalla guardia di finanza, inoltre, non hanno rilevato la presenza di un altro barcone oltre a quello già recuperato. Altri 52 profughi sono arrivati a Linosa con un'imbarcazione di circa 10 metri.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali