FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maltempo, Italia flagellata da Nord a Sud: danni e disagi | Isolate vaste zone in Alto Adige, allerta rossa sul Veneto

Temporali, nevicate, mareggiate e frane hanno causato difficoltà dal Trentino alla Campania, passando per Toscana e Liguria. Neve in Piemonte e Valle dʼAosta. Blackout in Val Pusteria, sospesi i soccorsi

Il maltempo continua a flagellare l'Italia da Nord a Sud. Oltre a Venezia e Veneto, le condizioni meteo hanno provocato danni e disagi in quasi tutte le Regioni. In Alto Adige le nevicate hanno portato alla chiusura di strade e all'isolamento di numerose valli, blackout per oltre 60mila utenze. Disagi per temporali e frane in Liguria. Strade chiuse anche in Trentino per pericolo valanghe. Cimitero chiuso per smottamento nel Napoletano.

Strade chiuse in Trentino Le piogge nell'intero territorio della provincia di Trento hanno assunto carattere nevoso a tra gli 800 ed i 1200 metri. Le autorità hanno pertanto deciso di chiudere per neve, per pericolo valanghe o per alberi instabili vicino alla sede stradale, di alcune tratte stradali nelle zone di alta montagna o in prossimità dei passi. In Alta Valsugana si segnalano nevicate attorno ai 1.300-1.400 metri. Si registrano circa 40 centimetri di neve fresca e sono chiuse, per pericolo di caduta piante, la Sp 25 di Garniga da Garniga Vecchia alle Viote, e, sulla Paganella, la Sp 64 di Fai da Santel ad Andalo. La nevicata interessa quasi tutta la Val di Sole e parte della Val di Non.

 

Isolate numerose valli in Alto Adige La neve caduta intensamente in Alto Adige ha causato la chiusura di strade. Isolata Trafoi, come anche la Val Martello da Ganda, la Val Senales da Certosa, la val Ridanna da Stanghe e la Val Casies da Tesido. Le autorità hanno chiuso la statale della Pusteria tra Versciaco e Prato alla Drava e l'Alemagna tra Dobbiaco e Cima Banche. In Val d'Ega, a causa del rischio troppo elevato, sono stati interrotti i lavori di recupero di alberi caduti.

 

Frana su binari, interrotta la linea ferroviaria del Brennero Interrotta la linea ferroviaria del Brennero in seguito alla caduta di una frana di piccole dimensioni. Lo smottamento ha invaso i binari nella zona del "Virgolo", una piccola montagna che sovrasta il centro storico bolzanino. A Brunico si registra inoltre il secondo black-out della giornata di venerdì, dopo che un albero è caduto sulla linea dell'alta tensione.

 

Blackout in Val Pusteria, sospesi i lavori dei pompieri Alcune zone della Val Pusteria si sono ritrovate nuovamente senza corrente elettrica. Molto tesa la situazione in periferia. "Abbiamo richiamato in caserma tutti i vigili del fuoco che erano impegnati nel ripristino delle linee elettriche, perché gli alberi cascano di continuo e la situazione è troppo pericolosa", ha affermato il sindaco di San Lorenzo di Sebato, Martin Ausserdorfer.

 

Acqua alta a Grado, allagamenti e strade chiuse La punta massima della marea a Grado (Gorizia) ha raggiunto i 158 cm, soglia mezzo metro più alta di Riva dei Bersaglieri, da dove erano state spostate tutte le vetture. Si sono allagate molte strade del centro ed è stato necessario procedere con la chiusura precauzionale della strada regionale 352 translagunare. Le scuole sono rimaste chiuse anche dietro disposizione del sindaco.  

 

Alberi abbattuti e blackout in Valle Soana Anche in Piemonte il maltempo ha causato non poche difficoltà. Alberi abbattuti e blackout elettrici in Valle Soana a causa della nevicata che ha interessato il Canavese nella notte tra giovedì e venerdi. I vigili del fuoco di Castellamonte sono intervenuti lungo la provinciale 47, che da Pont collega i tre Comuni della valle (Ingria, Ronco Canavese e Valprato Soana) per diversi alberi abbattuti che sono finiti sulla sede stradale. Altre piante, invece, hanno provocato danni alle linee elettriche a monte di Ingria. Mancano anche i telefoni nella zona di Ronco.

 

Neve nel Cuneese, disagi in tutta la provincia Rami spezzati dal peso della neve e strade interrotte in tutta la provincia di Cuneo dopo la prima nevicata, iniziata nel pomeriggio di giovedì. A Limone, colle dell'Agnello e della Lombarda e a Prato Nevoso, è caduto oltre mezzo metro di neve fresca. A Cuneo ci sono stati problemi per lo sgombero neve a causa dei rami caduti in strada e i vigili del fuoco hanno effettuato oltre cento interventi nella notte, soprattutto per alberi pericolanti e interruzioni del servizio elettrico. Resta chiuso il valico internazionale del colle della Maddalena. Isolate alcune frazioni e borgate dalla valle Maira (a Roccabruna) al Monregalese. Pesanti ritardi anche per i treni dei pendolari del mattino da Limone, Cuneo e Fossano verso Torino. A Boves la scuola di frazione Fontanelle ha chiuso per mancanza di energia elettrica.

 

Abbondanti nevicate in Valle d'Aosta Anche la Valle d'Aosta si è svegliata imbiancata sopra gli 800 metri di quota. Durante la notte le precipitazioni sono state più intense e hanno investito in particolare la zona sud-est della regione. Qui l'Ufficio neve e valanghe segnala dai 50 ai 90 cm di neve fresca sul fondovalle, mentre a 2.800 metri si registrano punte di oltre un metro. A Cervinia e Cogne si sono registrati 60 cm di neve fresca, quasi 90 a Valsavarenche, 80 in Val di Rhemes, 30 a Courmayeur. Sono state segnalate valanghe spontanee di piccole e medie dimensioni che non hanno interessato aree antropizzate.

 

Maltempo, neve sul Nord Italia: strade chiuse e blackout

Frane nell'Imperiese, collassa una strada a Sanremo Frane, alberi caduti e allagamenti: sono numerosi gli interventi dei vigili del fuoco della provincia di Imperia, per l'ondata di maltempo che si è abbattuta su tutto l'estremo Ponente della Liguria. In via Goethe, a Sanremo, è franata la strada dov'erano parcheggiati alcuni veicoli: un'auto e un furgone sono rimasti in bilico sul cratere, mentre gli altri mezzi sono stati spostati dai proprietari allertati dalle forze dell'ordine. In via Bandette, a Ventimiglia, la strada è stata sommersa da una ondata di fango e di terra, in seguito allo smottamento dalla sovrastante collina.

 

Blackout in Liguria, ritardi sulla linea Campoligure-Ovada Forti ritardi dovuti al maltempo sulla linea ferroviaria Genova-Ovada per la disconnessione della linea elettrica di Enel. A Campoligure ripercussioni sugli impianti di circolazione della linea tra Campoligure e Mele. Rfi ha avviato l'alimentazione con un proprio gruppo elettrogeno, ma i ritardi hanno superato l'ora.

 

Mareggiata nel Tigullio, danni San Michele di Pagana Tanta paura e danni dopo la mareggiata che si è abbattuta durante la notte sul Tigullio. A Santa Margherita Ligure le onde hanno scavalcato la diga foranea, ancora sotto osservazione per i danni patiti nella mareggiata dell'ottobre 2018 che divorò la strada per Portofino. La rottura di un pontile e di una colonnina dei servizi è il bilancio. Più pesante è la situazione creata dal mare a San Michele di Pagana, frazione di Rapallo, dove ghiaia e detriti hanno invaso strade e esercizi commerciali. Molti alberi sono stati abbattuti dal vento tra Sestri Levante e Castiglione Chiavarese.

 

Allerta rossa sul Veneto, allerta gialla sulla Toscana La Protezione civile ha emesso per sabato, 15 novembre, un'allerta rossa sul Veneto centro-nord e allerta arancione sulla provincia di Bolzano, su alcuni settori del Veneto, sul Friuli Venezia Giulia occidentale, sul Lazio centro-meridionale, sul versante occidentale dell'Abruzzo, su Umbria, su parte del Molise. Allerta gialla sulla Provincia di Trento, sui restante Veneto, sul Friuli orientale, su Emilia Romagna, Toscana, Marche, sui resto del Lazio, Abruzzo e Molise, su Campania nord-occidentale, sulla Calabria sud-orientale e sulla Sicilia nord-orientale

 

Tromba d'aria a Marina di Carrara E' stata segnalata una tromba d'aria a Marina di Carrara, che ha devastato il ristorante di un hotel sul lungomare, attualmente chiuso, e che ha danneggiato anche alcuni stabilimenti balneari. Nessuno è rimasto ferito. Il vento ha divelto la copertura sulla strada del ristorante dell'albergo, finito in strada. La zona del lungomare è stata chiusa perché i vigili del fuoco hanno bonificato l'area dai detriti sospinti dalle fortissime raffiche di vento.

 

Ondata di piena sulle cascate termali di Saturnia Un'ondata di piena ha travolto le cascate termali di Saturnia (Grosseto), nota meta turistica. La Protezione Civile ha svolto sopralluoghi che, al momento, escludono danni. Il Comune effettuerà altri controlli quando il livello dell'acqua scenderà e renderà possibili le necessarie verifiche. Nessun problema per le Terme di Saturnia, regolarmente aperte.

 

Nubifragio sul litorale romano Aurelia allagata Forti disagi anche nel Centro Italia. Aurelia allagata nei pressi di Santa Marinella, sul litorale romano, dove si è abbattuto in un nubifragio. Alcuni mezzi che percorrevano la strada sono rimasti bloccati da un fiume d'acqua che ha invaso la carreggiata.

 

Volano pezzi del palazzetto dello sport di Fiumicino A causa del forte vento stanno volando sulla strada alcuni pezzi del tetto del palazzetto dello Sport in viale Danubio, a Fiumicino (Roma). La struttura è da tempo chiusa per inagibilità. "Per questo motivo, ai fini della sicurezza, finché durerà il forte vento, il tratto di fronte al palazzetto rimarrà chiuso al traffico.

 

Ko gli impianti elettrici nelle scuole di Focene A causa del maltempo della scorsa notte si sono verificati dei malfunzionamenti all'impianto elettrico delle scuole di Focene, sul litorale di Fiumicino. Gli alunni sono stati rimandati a casa.

 

Cimitero chiuso per smottamento nel Napoletano Il cimitero comunale di Pozzuoli (Napoli) è stato chiuso al pubblico con ordinanza del sindaco, Vincenzo Figliolia, fino al 22 novembre. Il provvedimento è stato adottato dopo le verifiche svolte che hanno evidenziato l'esigenza di organizzare ed effettuare i lavori di messa in sicurezza riguardanti un'area rivelatasi molto vasta e dove sono stati riscontrati dissesti, smottamenti del suolo, buche e avvallamenti del terreno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali