FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, picco di migranti positivi in Calabria: ipotesi di ricovero a Roma o su navi quarantena

Il piano al vaglio del governo dopo le proteste ad Amantea: trasferire gli immigrati in strutture militari al Celio o alla Cecchignola

Dove collocare i 28 migranti positivi al Covid-19 sbarcati assieme ad altri 42 a Roccella Jonica, in Calabria: è questo il quesito sul quale si interroga il governo. L'ipotesi al vaglio è quella di trasferire gli immigrati in strutture militari al Celio o alla Cecchignola (Roma). Rimane in piedi anche l’ipotesi di impiegare navi quarantena al largo delle coste calabresi, così come avviene in Sicilia con la Moby Zazà.

Come riporta Il Messaggero, dopo le proteste dei cittadini di Amantea e la lettera di fuoco della governatrice Jole Santelli, il governo intende agire e risolvere la situazione rapidamente. Da qui l'idea del Celio o della Cecchignola, due strutture già utilizzate negli scorsi mesi nel pieno dell’emergenza e in cui i pazienti sono tutti guariti.

 

Coronavirus, ad Amantea (Cosenza) protesta per l'arrivo di 13 migranti positivi

Protesta sulla statale SS 18 ad Amantea (Cosenza) per l'arrivo di 13 migranti positivi al coronavirus, sbarcati a Roccella Jonica. Si tratta di 13 pachistani, al momento asintomatici. La task force dell'Asp di Cosenza ha prontamente avviato i protocolli e sta gestendo in loco il focolaio dei migranti. A breve saranno visitati dall'equipe medica e poi tamponati nuovamente. Intanto, la statale SS18 è stata bloccata per la protesta dei cittadini. Alcuni si sono sdraiati a terra chiedendo sicurezza e il trasferimento immediato dei migranti in un centro più idoneo. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali