FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Genzano, le telecamere di “Pomeriggio Cinque” nella casa di Sara

La mamma della bimba picchiata dal patrigno apre le porte della sua abitazione e commenta: "Non esiste perdono"

"Non esiterà mai perdono per lui". Parole di Sara, la madre della bimba di 22 mesi che è stata picchiata e ridotta in fin di vita dal patrigno, Federico Zeoli. In un’intervista esclusiva rilasciata qualche giorno fa, Sara ricorda che avvisaglie di ciò che sarebbe successo non ce n'erano state: “Non era la prima volta che lo lasciavo solo con le bambine. Non aveva mai dato segnali. È evidente che abbia qualche problema di testa”.

Adesso Sara, oltre a non aver notizie della figlia ricoverata in ospedale, non può vedere neanche le altre due sue bambine e lo racconta a “Pomeriggio Cinque”, mostrando la casa di Genzano in cui viveva proprio con tutti loro: “Le hanno portate in una struttura privata, hanno detto che la mia casa non era adatta. Hanno cercato di farmi passare per una schifosa, per una che non pulisce. Semplicemente c’erano i piatti da lavare quella sera. E invece si sono messi a cercare stupefacenti, mentre Federico non usa quella roba”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali