FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Saman, chat col fidanzato tre mesi prima di sparire: "Ecco chi mi farà del male"

Tra i citati ci sono i cinque rinviati a giudizio per l'omicidio: i genitori, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen (latitanti in Pakistan), lo zio Danish Hasnain, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq

saman abbass, danish hasnain
Ansa

Saman Abbas il 4 febbraio 2021 inviò al fidanzato in una chat, acquisita dai carabinieri di Reggio Emilia agli atti, i nomi e i numeri di telefono dei familiari e dei personaggi che a suo dire le avrebbero potuto fare del male.

Tre mesi prima di sparire nel nulla. Tra i citati ci sono i cinque rinviati a giudizio per l'omicidio: i genitori, Shabbar Abbas e Nazia Shaheen (latitanti in Pakistan) lo zio Danish Hasnain, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq, arrestati nei mesi scorsi dopo la fuga all'estero.

 

 

 

Nella chat indicati anche il fratello minore e altri due parenti, non indagati - La ragazza indicava anche il fratello minore, un altro cugino e un altro zio: queste tre persone non risultano indagate. Il cugino e lo zio segnalati da Saman nella chat sono gli stessi parenti che il fratello, in una conversazione con la madre intercettata dopo il delitto, accusava come istigatori dell'uccisione della giovane.

 

Una panchina rossa nel nome di Saman: a Milano l'omaggio alla pachistana scomparsa

Il nome di Saman e un mazzo di rose rosse proprio sulla panchina rossa, simbolo delle donne vittime di violenza. Così a Milano, nel parchetto di viale Legioni Romane 54, in zona Lorenteggio, si è voluto rendere omaggio alla 18enne pachistana, che si è opposta a un matrimonio forzato con un cugino ed è misteriosamente scomparsa da Novellara (Reggio Emilia). A diffondere le foto dell'iniziativa su Facebook, Gaetano Bianchi, consigliere di Zona 6

 

  • Leggi Tutto Leggi Meno

     

    Dalla casa della famiglia al matrimonio combinato - La diciottenne, scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) il 30 aprile 2021, nella chat indicava al fidanzato anche altri dettagli. Tra gli altri, la via della casa in cui aveva abitato insieme alla famiglia, e dove sarebbe tornata il 20 aprile per prendere i suoi documenti e andarsene, dopo un soggiorno in una comunità protetta a Bologna. Saman segnalava inoltre il nome e la città pachistana del cugino che si era rifiutata di sposare nel matrimonio combinato dai suoi familiari. 

     

    Una panchina rossa nel nome di Saman: a Milano l'omaggio alla pachistana scomparsa

    Il nome di Saman e un mazzo di rose rosse proprio sulla panchina rossa, simbolo delle donne vittime di violenza. Così a Milano, nel parchetto di viale Legioni Romane 54, in zona Lorenteggio, si è voluto rendere omaggio alla 18enne pachistana, che si è opposta a un matrimonio forzato con un cugino ed è misteriosamente scomparsa da Novellara (Reggio Emilia). A diffondere le foto dell'iniziativa su Facebook, Gaetano Bianchi, consigliere di Zona 6

     

  • Leggi Tutto Leggi Meno

    TI POTREBBE INTERESSARE

    Commenti
    Commenta
    Disclaimer
    Grazie per il tuo commento

    Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

    Grazie per il tuo commento

    Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

    Regole per i commenti

    I commenti in questa pagina vengono controllati
    Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

    In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
    - Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
    - Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
    - Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
    - Più in generale violino i diritti di terzi
    - Promuovano attività illegali
    - Promuovano prodotti o servizi commerciali