FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Zona rossa Lombardia, Fontana a Tgcom24: "Abbiamo sempre fornito dati in maniera corretta e trasparente"

Il presidente della Regione chiarisce: "Siamo stati noi che abbiamo sollevato la questione e che abbiamo fatto ricorso al Tar convinti che la classificazione fosse sbagliata"

"La polemica mi lascia indifferente: fidiamoci di quello che decideranno i giudici, lasciamo che la magistratura accerti come si sono svolti i fatti e individui se ci sono delle responsabilità". Lo ha detto il presidente Attilio Fontana a Tgcom24 in merito alla classificazione della Regione Lombardia in zona rossa dal 17 al 23 gennaio. "Io sono tranquillo e sereno - ha poi chiarito -. Noi abbiamo sempre mandato i dati in maniera corretta e trasparente". 

"Questa situazione si è verificata solo perché noi abbiamo lanciato l'allarme, nessun altro a Roma, all'Istituto Superiore della Sanità aveva evidenziato come i dati principali andavano in una direzione positiva e solo l'Rt andava in una direzione negativa", ha precisato Fontana alla trasmissione "Dentro i fatti", su Tgcom24.

 

Coronavirus, a Bergamo vaccino ai medici e infermieri dell'ospedale-simbolo

A Bergamo è iniziata oggi la campagna di vaccinazioni contro il coronavirus all'ospedale Papa Giovanni XXIII, uno dei più colpiti nella prima fase della pandemia. Ad essere vaccinati sono stati 150 operatori tra medici, infermieri, operatori sanitari, amministrativi e tecnici.

 

"Siamo stati noi a segnalare tutto" "Siamo stati noi che abbiamo sollevato la questione, che abbiamo chiesto una sospensiva dell'ordinanza che ci metteva in zona rossa per esaminare tecnicamente la situazione, siamo stati noi che abbiamo fatto ricorso al Tar convinti che la classificazione era sbagliata e che abbiamo insistito affinché venissero affrontati tutti i problemi legati all'algoritmo", ha affermato.

 

 

 

 

 

"Class action doverosa, la sosterrò" La class action portata avanti da alcune categorie lavorative, che punta al rimborso del mancato guadagno legato al fatto che la Lombardia è rimasta erroneamente per una settimana in zona rossa "non preoccupa" il presidente Fontana, il quale la giudica addirittura "doverosa". "La sosterrò sicuramente", ha proseguito.

 

"Vaccini? Molto preoccupati ma il nostro piano è pronto" Fontana ha quindi detto di essere molto preoccupato per la situazione vaccini" per "non aver  ricevuto risposte concrete". "Anche in questo caso siamo stati accusati di ogni male - ha aggiunto -. Sembrava che Regione Lombardia avesse la colpa di tutto quello che stava accadendo in Italia, invece seguivamo un programma che abbiamo dovuto interrompere perche' mancano le forniture" dei vaccini. "Dobbiamo salvaguardare le seconde dosi per non vanificare il primo vaccino", ha spiegato ancora Fontana che ha confermato come a Palazzo Lombardia siano "preoccupati anche per AstraZeneca", il cui vaccino non ha ancora ottenuto il via libera dall'Ema, "perché non sappiamo quante dosi ne verranno consegnate. Siamo preoccupati  ma pronti con il nostro piano".

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali