FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, Ema: "Il vaccino avrà sicurezza identica a tutti gli altri, lo analizzeremo con gli stessi metodi"

Le rassicurazioni dellʼAgenzia europea dei medicinali, incaricata di verificare lʼaffidabilità del farmaco. Ma il virologo Crisanti: "Servono 5-8 anni per produrre un vaccino. Io non farei quello di gennaio"

coronavirus covid-19 generica

I vaccini contro il Covid "avranno una sicurezza identica a quella che hanno tutti i vaccini approvati da quando l'Ema esiste". Lo afferma Guido Rasi, già direttore esecutivo dell'agenzia europea dei medicinali, spiegando: "La qualità del vaccino anti-morbillo e di quelli anti-Covid viene analizzata con lo stesso metodo". Tuttavia la velocità con cui sono stati preparati i farmaci contro il coronavirus fa sollevare qualche dubbio ad alcuni scienziati. 

Andrea Crisanti: "Un vaccino richiede 5-8 anni" - Tra quelli che esprimono le loro perplessità c'è il virologo Andrea Crisanti dell'Università di Padova, che avverte: "Normalmente ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino. Per questo, senza dati a disposizione, io non farei il primo vaccino che dovesse arrivare a gennaio". 

 

Ema: tutti i vaccini testati con lo stesso metodo - Tuttavia, Rasi dichiara: "Le stesse persone e gli stessi mezzi analizzano la qualità di tutti i vaccini. Per quello anti-Covid non c'è una sicurezza diversa. Se riscontrassimo dati che insospettiscono l'accelerazione si bloccherebbe, come abbiamo già visto con i due stop nei mesi scorsi". 

 

Rasi spiega quindi, intervenendo al webinar "L'Unione europea alla sfida del Covid", organizzata dall'Ufficio in Italia del Parlamenteo europeo, che "nell'arco del 2021 avremo sei o sette vaccini e sono ragionevolmente ottimista che per fine gennaio ne avremo già tre con l'autorizzazione e pronti per essere rilasciati. La palla passerà poi alle strutture locali e stati membri per non vanificare la corsa veloce che si è fatta". 

 

Tutte assicurazioni che rispondono chiaramente ai dubbi di Crisanti, che ha dichiarato: "Vorrei essere sicuro che questo vaccino sia stato opportunamente testato e che soddisfi tutti i criteri di sicurezza ed efficacia. Ne ho diritto come cittadino e non sono disposto ad accettare scorciatoie". 

 

Fauci: "Io intendo vaccinarmi" - D'altra parte, è di pochi giorni fa anche la presa di posizione dell'immunologo Anthony Fauci, a capo dell'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive Usa, che ha chiarito: "Non esiterò a fare il vaccino quando sarà pronto", aggiungendo che anche gli americani devono aver fiducia in ogni vaccino approvato.  E proprio nelle ultime ore Fauci ha ribadito che "la velocità nel trovare il vaccino non compromette la sua sicurezza".

 

Locatelli: "Farei il vaccino senza esitazioni" - Sulla stessa linea dell'immunologo americano è il presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli. "L' Unico modo, a parte il lockdown, per riuscire a liberarsi del Covid - ha spiegato - è creare immunità di gregge. Quindi è fondamentale la vaccinazione, come dovere morale verso se stessi e verso gli altri. Se ci fosse il primo vaccino oggi in Italia lo farei senza la minima esitazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali