FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Covid, il Cts: "La curva dell'epidemia rallenta" | Vaccini, 685mila prime dosi dopo l'obbligo per over 50

L'Oms: "In Italia il picco di Omicron è vicino, azione del governo giusta"

Covid, manifestazioni No Green pass e No vax a Roma e Milano

"Il Covid non è una banale influenza", è il monito del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. Il Cts: "La curva dell'epidemia rallenta". L'Oms: "Picco di Omicron è vicino". Intanto boom di prime dosi: 92mila in un giorno, mai così da 4 mesi. Dall'annuncio dell'obbligo vaccinale per gli over 50 sono state fatte 685mila prime inoculazioni. 

  • 16 gen

    Malta, in centinaia protestano contro l'introduzione del Green pass

    Centinaia di persone hanno manifestato nel centro della Valletta contro la decisione del governo di rendere obbligatorio da lunedì 17 gennaio il Green pass per accedere a bar, ristoranti, cinema, teatri, palestre ed eventi sportivi. E nelle stesse ore 17 imprese del settore ristorazione ed intrattenimento hanno presentato in tribunale un ricorso congiunto per chiedere il blocco della misura, ma la Corte ha respinto la richiesta di sospensiva del decreto riservandosi di decidere nel merito in una udienza già fissata per il 28 gennaio.

  • 16 gen

    Il Parlamento francese approva il Super Green pass

    Il Parlamento francese ha definitivamente adottato, con un ultimo voto all'Assemblea nazionale, il progetto di legge che instaura il "pass vaccinale", l'equivalente del Super Green pass italiano. Dopo una battaglia parlamentare durata una decina di giorni, il testo è stato adottato con 215 voti a favore, 58 contrari e 7 astensioni. I parlamentari socialisti hanno annunciato di voler sottoporre il testo al Consiglio costituzionale.

  • 16 gen

    L'Austria conferma l'obbligo vaccinale: multe da 600 a 3.600 euro

    L'Austria conferma l'entrata in vigore dal primo febbraio della vaccinazione anti-Covid obbligatoria per gli adulti, con multe tra 600 e 3.600 euro per i trasgressori. Lo ha ribadito il cancelliere, Karl Nehammer, presentando le nuove norme e dicendosi consapevole della carattere "sensibile" di questa misura. "Come previsto, renderemo obbligatoria la vaccinazione all'inizio di febbraio per i maggiori di 18 anni", ha annunciato in conferenza stampa a Vienna.

  • 16 gen

    Settantamila contagi in Gb, ai minimi da oltre un mese

    Prosegue in Gran Bretagna il calo dei contagi quotidiani da Covid, scesi ulteriormente nelle ultime 24 ore fino a 70.924 (su una media settimanale di circa 1,5 milioni di test al giorno): vale a dire il minimo da oltre un mese. In discesa anche i morti, fermi a quota 88 (seppure alleggeriti di domenica da qualche parziale ritardo statistico), e il totale dei ricoveri negli ospedali.

  • 16 gen

    In Italia 149.512 nuovi casi con 927.846 tamponi e 248 morti

    Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 149.512 nuovi casi di Covid a fronte di 927.846 tamponi effettuati (sabato i contagi erano stati 180.426 con 1.217.830 test). CLICCA E LEGGI L'ARTICOLO

  • 16 gen

    Pescara, rifiuta le cure in ospedale: No vax abruzzese muore a 63 anni

    Era stato ricoverato nell'ospedale di Pescara appena contagiato dal Covid-19 e dopo aver rifiutato le cure, tentando di curarsi da casa, è morto. Luigi Marilli, di 63 anni, è stato uno dei punti di riferimento del gruppo No vax in Abruzzo.

  • 16 gen

    Sileri: "Entro il 2022 Omicron raggiungerà quasi tutti"

    "La variante Omicron raggiungerà tutti, non c'è scampo. Non c'è dubbio che entro la fine del 2022, salvo che arrivi un'altra variante, quasi tutta la popolazione avrà incontrato questa variante". Lo ha affermato a Domenica In il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. "Chi è vaccinato sarà più protetto e potrà avere probabilmente una forma più leggera, ma chi non lo è - ha concluso Sileri - ha molti più rischi di andare in terapia intensiva".

  • 16 gen

    Oms Europa: "Picco di Omicron terminerà prima del previsto"

    "Quello che vediamo è che probabilmente il picco dell'ondata Omicron terminerà prima di quanto previsto". Lo ha detto il direttore regionale di Oms Europa, Hans Henri Kluge. "A Malta e nel Regno Unito il picco è stato raggiunto e i numeri sono in discesa. In Italia e altri Paesi ci stiamo avvicinando moltissimo al picco, entro due tre settimane sarà raggiunto e poi comincerà a scendere. La strada seguita dall'Italia è quella giusta, con le vaccinazioni, le terze dosi, le mascherine".

  • 16 gen

    Sileri: "Forse entro due settimane distinzione tra positivi e malati"

    "Sono d'accordo sulla necessità della revisione" delle regole che "potrà essere fatta nei prossimi giorni, forse entro un paio di settimane, con una distinzione tra coloro che sono positivi al virus ed i malati. Questo ce lo consente la variante che circola oggi". Così il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. Il punto, ha sottolineato, "è che ad oggi circolano sia la variante Omicron sia la Delta, e la Delta dà problemi. La maggioranza di coloro che sono in intensiva sono infatti in gran parte infettati dalla Delta e non vaccinati. Vanno in intensiva anche infettati da Omicron, ma è meno probabile".

  • 16 gen

    Covid, 685mila prime dosi dopo l'obbligo sugli over 50

    Da quando, lo scorso 7 gennaio, è stato annunciato l'obbligo di vaccino per gli over 50 e del super pass per lavorare, sono state fatte in Italia quasi 685mila prime dosi. Prima del record stabilito sabato con quasi 92mila somministrazioni, il giorno con più vaccinazioni è stato l'8 gennaio, quando il decreto è stato pubblicato in gazzetta: poco più di 82mila prime dosi in 24 ore. La media delle somministrazioni dal 7 gennaio è di circa 76mila dosi al giorno.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali