FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, sugli ecommerce arrivano gli sciacalli: mascherine e gel igienizzanti alle stelle 

Nel giorno clou dellʼepidemia i prezzi di alcuni prodotto sono schizzati in alto raggiungendo vette imbarazzanti

Coronavirus, lo sciacallaggio sui portali ecommerce

Nessuno vuole fare la morale al mercato, il prezzo lo fanno la domanda e l'offerta: più sale la domanda, più il prezzo si allinea. Ma su alcuni argomenti l'economia dovrebbe lasciare spazio all'umanità. Uno di questi è la salute. Nel giorno in cui il coronavirus ha fatto la propria comparsa in Italia con decine di casi accertati, i prezzi di alcuni dispositivi sanitari venduti sul principale portale di ecommerce sono schizzati verso l'alto. Gel igienizzanti che in farmacia costano 4 euro vengono venduti a 200.

Precisiamo che Amazon, citato nell'articolo, nulla a che fare con i prezzi che vengono ovviamente decisi dai venditori. Come nemmeno le marche dei prodotti citati, sono tutti estranei. Siamo di fronte a singoli venditori che hanno fatto incetta di alcuni dispositivi medici e, vendendoli a gruppi di 6 o 12 pezzi, hanno sparato prezzi folli.

 

"Rimosse le offerte che violano le regole" - E anzi l'azienda statunitense ha voluto dire la sua a proposito della variazione dei prezzi di alcuni prodotti. "I partner di vendita stabiliscono i prezzi dei loro prodotti nel nostro store e abbiamo delle regole per aiutarli a definire tali prezzi in modo competitivo. Monitoriamo attivamente il nostro store e rimuoviamo le offerte che violano le nostre regole", si legge in una nota. 

 

Per certificare questo sciacallaggio, comunque, ci siamo serviti di un comparatore di prezzi su Amazon tra i più utilizzati. Quello che abbiamo scoperto fa rabbrividire. 

 

Aumenti anche del 1000% - Si possono trovare gel igienizzanti per le mani, quelli da usare magari dopo essere stati sui mezzi pubblici, che passano da 4 euro alla confezione (il prezzo medio in farmacia) fino a 26 euro. Un salasso di oltre il 500%. Ma c'è chi fa peggio portando la confezione fino a 35/40 euro superando addirittura il 1000% di rincaro. Stessa cosa è successa sulle mascherine chirurgiche. Anche qui rincari percentuali a tre cifre.

 

I furbetti "mascherano" i loro annunci nelle confezioni multiple, non vendono il singolo dispositivo ma ne vendono scatole da 6, 8 o 12 pezzi. Annunciano anche che i pacchi disponibili sono pochi. Per alcune ore mettono anche nell'annuncio "esaurito" in modo da alzare l'ansia del compratore che non appena vede che sono tornati in vendita uno o due articoli magari si lancia nell'incauto acquisto.

 

I consigli - Come si sospettava in questo weekend diverse farmacie e supermercati hanno esaurito le loro scorte di questi dispositivi medici. Ma l'invito è quello già avanzato dalle autorità mediche: mantenere la calma. Anche negli acquisti, le farmacie e i supermercati torneranno a breve a inizio settimana ad avere a disposizione tutto. Evitate di farvi spennare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali