FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Coronavirus, in Italia superati i 20mila morti | Preoccupano i contagi a Milano | Martedì riunione finanziaria del G7

Quasi un quarto dei nuovi contagi sono nel capoluogo lombardo. In Veneto il governatore Zaia toglie il limite dei 200 metri da casa per lʼattività motoria. LʼOms: "Indossare mascherine diventerà la norma"

Coronavirus, a Milano controlli anche con i droni

Sono saliti a 20.465 (+566) i morti per coronavirus in Italia. I casi totali sono 159.516, con un aumento di 3.153 in un giorno. In Lombardia continua a preoccupare il dato di Milano, dove i nuovi casi sono stati 296 in un giorno. In Veneto il presidente Zaia toglie il limite dei 200 metri per l'attività motoria. Intanto è stata convocata una riunione straordinaria dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali del G7. 

  • 13 apr

    L'ospedale Covid-19 Fiera di Milano - VIDEO

  • 13 apr

    Oltre 110mila morti nel mondo - VIDEO

  • 13 apr

    Nell'ospedale di Piacenza durante le feste - VIDEO

  • 13 apr

    Sicilia, nuova ordinanza proroga misure severe

    Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ha emanato una  nuova ordinanza che entrerà in vigore dalla mezzanotte di oggi fino al 3 maggio e che di fatto proroga in Sicilia misure più restrittive recependo alcune disposizioni previste dall'ultimo Dpcm sull'emergenza coronavirus, come ad esempio la riapertura di cartolibrerie.

  • 13 apr

    La situazione in Lombardia - VIDEO

  • 13 apr

    Il bilancio in Italia - VIDEO

  • 13 apr

    Borrelli: riaperture? Ipotesi premature

    "Al momento qualsiasi ipotesi è prematura". Lo dice il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha risposto a una domanda sulla possibile riapertura di alcune filiere produttive nelle prossime settimane. "La task force è al lavoro su un report - ha detto -, poi una valutazione sarà fatta dal decisore politico". 

  • 13 apr

    Cts: calo morti sarà ultimo effetto misure

    "Quando potremo vedere gli effetti delle misure di contenimento anche sui decessi? Credo sia l'ultimo indicatore a diminuire perché il tempo che intercorre tra contagi e decessi è il più lungo, purtroppo è l'ultimo degli indicatori che vedremo deflettere". L'ha detto Giovanni Rezza componente del Comitato tecnico-scientifico nella conferenza stampa alla Protezione civile. 

  • 13 apr

    Fontana: numeri non scendono, proseguire con rigore

    "In Lombardia i numeri sono sempre costanti. Abbiamo avuto un momento in cui si sono abbassati, poi sono rimasti in piano, non salgono ma non scendono". Lo dice il governatore Attilio Fontana a Pomeriggio Cinque, parlando dei contagi Covid19. "Credo si sia vicini all'inizio della discesa, se continueremo a mantenere comportamenti virtuosi e rigorosi e a rispettare le regole. Proprio perché pensiamo che sia vicino il giorno in cui potremo allentare le misure, in questi ultimi giorni dobbiamo cercare di essere più rigorosi possibile".

  • 13 apr

    Gb vede la luce ma il lockdown resta

    Il rallentamento dell'incremento di morti e contagi nel Regno Unito, seppure con numeri ancora alti, è "un segnale positivo" del fatto che "stiamo iniziando a vincere la lotta" con il coronavirus. Lo ha detto Dominic Raab, supplente di Boris Johnson, nella conferenza stampa di giornata a Downing Street, aggiungendo però che "il picco non è stato ancora superato" e che il governo Tory non prevede di autorizzare "alcun cambiamento" per ora nelle restrizioni di contatti sociali e attività pubbliche imposte dal lockdown.
     

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali