FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Catania, viaggio dentro il Cara di Mineo tra droga e degrado

“Mattino Cinque” mostra la situazione allʼinterno del centro di accoglienza

“So della droga e delle violenze sessuali”: è così che Toby, nigeriano, descrive il Cara di Mineo, un centro di accoglienza in provincia di Catania, a “Mattino Cinque”. Il testimone è uno dei 1500 migranti richiedenti asilo che sono ospitati all'interno della struttura dove sembra regnare il degrado.

Il vicepremier Matteo Salvini vorrebbe chiudere il centro entro la fine dell’anno, visto che è nelle strutture più estese che la delinquenza attecchisce maggiormente come dimostra un blitz da parte delle forze dell’ordine dove sono state arrestate 19 persone con l'accusa di mafia e traffico di droga.

Dentro alla struttura, però, non c'è solo delinquenza, ma anche sporcizia, degrado e incuria come mostrano le immagini: tavoli con cibo avanzato, piatti sporchi buttati per terra, immondizia a cielo aperto. Eppure per Toby, come per molti altri ospiti del Cara, il sogno rimane: “Tutto quello che voglio è andarmene da qui, avere un lavoro e una buona vita”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali