FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caivano, la mamma di Ciro: “Mio figlio da sempre minacciato da Michele”

A “Pomeriggio Cinque”, Rosa interviene dopo la morte di Maria Paola, la fidanzata del figlio: “Il loro era un grande amore"

"Michele aveva già minacciato di morte mio figlio Ciro, non ha mai accettato la relazione con Paola". A parlare ai microfoni di "Pomeriggio Cinque" è Rosa, la madre di Ciro Migliore, il ragazzo trans rimasto coinvolto nell'incidente in cui ha perso la vita la sua fidanzata Maria Paola Gaglione

 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti Ciro e Paola erano in scooter quando sarebbero stati speronati dal fratello di lei, Michele Antonio Gaglione, che non accettava la relazione tra i due e per questo motivo avrebbe voluto dare una lezione a entrambi. La mamma di Ciro ha spiegato che il figlio non è stato mai ben visto dalla famiglia di Paola perché trans. "Il giorno prima dell'incidente - ha raccontato Rosa - la famiglia della 18enne ha manifestato la volontà di ricongiungersi con la figlia, ma era una trappola le cose sono andate diversamente. Loro - ha concluso la mamma di Ciro - volevano uccidere mio figlio". 

 

La donna residente a Caivano, in provincia di Napoli, ha poi lanciato un appello a tutte le mamme: "I figli vanno sempre accettati. Non si può morire per amore a quest'età".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali