FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Battaglia del pennarello", verso il via libera alla vendita di materiale da cancelleria nei supermercati

Dopo lʼappello delle mamme, rilanciato anche dal sindaco di Milano, il governo aggiornerà le tipologie di merce che gli esercizi commerciali potranno mettere in vendita

urka, murales, matita gigante,

La battaglia del pennarello è vinta (o quasi). Per la vendita di materiale dacancelleria, sempre più necessario per i bambini impegnati in queste settimane con la didattica online, manca solo l'ultimo passaggio: a breve sul sito del governo dovrebbe essere aggiornata la sezione FAQ (domande più frequenti) collegate al Decreto dell'11 marzo, con la specifica delle tipologie di prodotti che supermercati e ipermercati possono mettere in vendita. 

Nata online, sulle chat delle mamme e sui gruppi Facebook, sbarcata anche su Twitter con gli hashtag #ildirittoalgiorno e #bimbicoraggiosi, e poi rilanciata dal sindaco di Milano Beppe Sala, la richiesta di consentire la vendita di materiale di cancelleria ai supermercati è finalmente arrivata al governo che ha già dato parere positivo.

 

 

Il via libera sarà ufficiale quando sul sito del governo il testo della risposta alla domanda "Posso consentire ai clienti l’acquisto anche di beni diversi come, ad esempio, abbigliamento, calzature, articoli sportivi, articoli di cancelleria, giocattoli, piante etc?"  verrà aggiornato in questo modo: "Gli ipermercati, i supermercati, i discount di alimentati e gli altri esercizi non specializzati di alimentari vari individuati nell’allegato 1 del dpcm 11 marzo 2020 possono continuare a vendere anche prodotti diversi rispetto a quelli elencati nelle categorie merceologiche espressamente indicate".

 

Nel frattempo a livello locale erano già state prese delle contromisure al decreto dopo l'appello delle famiglie. Il governatore del Piemonte Cirio aveva annunciato un'ordinanza regionale che avrebbe consentito la vendita di quaderni, matite e pennarelli a supermercati e ipermercati a partire da lunedì 30 marzo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali