FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Inchiesta rifiuti Napoli, De Luca: "Vergognoso pseudogiornalismo"

Lʼinchiesta di Fanpage ha messo sotto accusa il figlio Roberto

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca definisce l'inchiesta di Fanpage, che ha messo sotto accusa il figlio Roberto, "una campagna di aggressione mediatica e pseudogiornalismo, un'operazione camorristica e squadristica che parte dalla gestione dei rifiuti. Ma quale giornalismo, è una vergogna nazionale". De Luca risponde anche a Pietro Grasso dicendo: "C'è da vergognarsi, non una parola sui camorristi ma finto moralismo da quattro soldi".

Grasso: "Non rispondo a provocazioni" - "Non ci interessano le vicende personali su cui indaga la magistratura. Non risponderò alle provocazioni e alle sfide a duello sul terreno del moralismo. Saremo a Napoli per rivendicare il primato di una politica indisponibile a qualsiasi contatto con affaristi e criminali, una politica pulita che lotta per il benessere dei cittadini". Così su Facebook il presidente del Senato e leader di Liberi e Uguali Pietro Grasso, dopo la sfida a un dibattito rivoltagli dal governatore De Luca che aveva invitato Grasso a "vergognarsi per le sue parole".

De Luca jr presenta ufficialmente le dimissioni - Roberto De Luca ha rimesso nelle mani del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, le deleghe assessorili al Bilancio e allo Sviluppo. Lo rende noto il primo cittadino, che ha ricevuto una lettera mediante posta certificata. Lo stesso De Luca ha pubblicato il testo della missiva sul suo profilo Facebook.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali