FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vicenza, lotta alla droga: 400 euro di multa a chi consuma stupefacenti | In due mesi di sperimentazione decine di sanzioni

Il sindaco Francesco Rucco: "Telecamere nelle piazze e nei giardini per beccarli in flagranza"

Vicenza dichiara guerra alla droga. Un'ordinanza firmata a luglio dal sindaco Francesco Rucco prevede una sanzione di 400 euro per chi va ad acquistare o consuma sostanze stupefacenti. In due mesi di sperimentazione sono state già comminate decine di multe. Il primo cittadino ha detto che la polizia locale si è servita e continuerà a servirsi di telecamere nelle piazze e nei giardini per beccare i trasgressori in flagranza. 

L'ordinanza, in vigore fino al 30 ottobre, riguarda strade, vie e piazze del territorio comunale dove avviene lo spaccio, non solo in prossimità del centro storico e a Campo Marzo, ma anche in alcuni quartieri e nelle aree limitrofe a istituti scolastici e universitari, strutture sanitarie, fiera, luoghi culturali, monumentali e di culto. 

 

Inoltre, in diverse zone della città sono stati attivati i controlli di vicinato: attraverso la piattaforma "Io segnalo", cittadini e residenti avvertono la polizia locale in caso di necessità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali