FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Venezia, l'esperto: quattro Mose in giro per l'Europa ma tutti più economici di quello veneziano

Secondo Georg Umgiesser, dellʼIstituto di scienze marine del Cnr di Venezia, altre nazioni hanno dovuto risolvere il problema dellʼacqua alta e lo hanno fatto in modo brillante a costi inferiori

La barriera del Tamigi

"Sono quattro le strutture che in Europa sono state realizzate con compiti simili a quelli del Mose. Quella dalle caratteristiche più vicine all'opera italiana si trova a Bad Ems, in Germania. Ma è costata solo 200 milioni di euro". Parola di Georg Umgiesser, esperto del Cnr di Venezia.

"La prima - prosegue lo specialista - è quella che si trova sul Tamigi, per proteggere Londra dalle inondazioni, ma è diversa dal Mose. Così come è diversa quella di Rotterdam in Olanda, tante volte citata in riferimento  in questi giorni".

La diga che protegge Rotterdam

Se il Mose potesse funzionare infatti  "dovrebbe chiudersi ogni volta che l'acqua supera 1,10 metri, cosa che ora avviene circa dieci volte l'anno - continua Umgiesser - e che in futuro accadrà ancora più spesso, visto l'innalzamento dei mari dovuto al riscaldamento globale. La struttura olandese invece è gigantesca e altissima, e si chiude quando c'è una fortissima inondazione, cosa che è accaduta finora una volta in dieci anni".

 

A San Pietroburgo in Russia infine si è optato per una diga di 25 chilometri davanti alla baia, con paratie che si chiudono e si aprono".

La diga di San Pietroburgo

"L'unica struttura simile al Mose è quella di Bad Ems in Germania - conclude il ricercatore - La profondità e la larghezza della bocca infatti sono paragonabili a quelle di Venezia, anche se in questo caso la barriera si vede, mentre le paratie del Mose sono sott'acqua. A differenza della struttura italiana, costata finora oltre 5 miliardi di euro, per quella tedesca sono stati spesi 200 milioni di euro". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali