FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Veneto, maestra con la tubercolosi: 9 malati a scuola e decine di contagiati

LʼUsl trevigiana ha dovuto organizzare una task force per unʼadeguata profilassi

Una maestra di una scuola elementare di Motta di Livenza, comune vicino Treviso, all'inizio di marzo ha mostrato -secondo quanto appurato dall'Unità sanitaria locale- di avere il batterio della tubercolosi, rimasto nascosto per quasi trent'anni. I risultati dei controlli hanno portato preoccupazione tra studenti, maestri e professori, perché i malati di tubercolosi sarebbero una decina, con 36 persone positive al contagio.

L'Usl trevigiana, riporta la stampa locale del Veneto, ha dovuto organizzare una task force e lanciare l'allarme. In pochi giorni, dopo che la maestra e un suo alunno sono finiti in ospedale con tosse e febbre altissima, si sono ammalati uno dopo l'altro altri sette piccoli pazienti e una seconda maestra, tutti colpiti da una forma acuta di tubercolosi.

Per contenere l’epidemia il Servizio d'igiene e sanità pubblica di Treviso ha eseguito controlli su quasi ottocento persone tra alunni, personale docente, genitori e perfino i cinque scrutatori del seggio che in quell'istituto avevano seguito le elezioni l'anno scorso. I risultati dei controlli sono stati scioccanti: dieci malati di tubercolosi e trentasei persone positive al contagio.

Il bacillo ha contagiato quasi tutta la classe dove insegnava la maestra. Di 22 alunni, 21 sono risultati positivi ai controlli. Nella classe dove la maestra faceva supplenza i numeri sono stati inferiori ma anche là ci sono stati dei contagi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali