FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, diceva agli alunni che "di Covid muoiono solo i vecchi": maestra negazionista licenziata dal ministero

I genitori dei bambini hanno più volte protestato fuori dalla scuola perché la donna non insegnasse più ai loro figli

Facebook

E' stata licenziata dal ministero dell'Istruzione Sabrina Pattarello, la maestra di una scuola elementare di Treviso finita al centro delle polemiche per le teorie negazioniste esposte ai bambini. L'insegnante, assunta con contratto speciale anti-Covid, non indossava la mascherina in aula e diceva ai piccoli alunni che "di coronavirus muoiono solo i vecchi", invitandoli quindi ad avvicinare i banchi e non proteggere se stessi e i compagni.

A confermare la notizia è stata la dirigente scolastica che, riporta Il Gazzettino, ha spiegato: "Il contratto è stato risolto. Mercoledì è stato l'ultimo giorno della docente".

 

 

A volere la maestra fuori dalla scuola sono stati soprattutto i genitori degli alunni che hanno più volte protestato perché la donna non insegnasse più ai loro figli. Nella vicenda era intervenuto anche il sindaco di Treviso, Mario Conte e, in seguito, anche il Prefetto.

 

Scuola, manifestazioni studenti contro la Dad da nord a sud

Sono riprese le mobilitazioni in diverse città italiane per chiedere che l'apertura delle scuole sia veramente una priorità per il Paese. Iniziative sono promosse da nord a sud dal Comitato Priorità alla scuola, dalla Rete degli studenti e dai singoli istituti. A Roma una manifestazione è stata indetta da alcuni licei tra i quali il Pasteur e il Tasso. Iniziative sono in corso davanti al Ministero dell'Istruzione e alle prefetture. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali