FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Treviso, cena indigesta per i leghisti: in cinquanta ko alla Sagra del radicchio (e nessun altro)

Gli uomini del Carroccio finiscono la serata in bagno per problemi intestinali. E serpeggia il sospetto di una manina e di un lassativo...

Treviso, cena indigesta per i leghisti: in cinquanta ko alla Sagra del radicchio (e nessun altro)

Una festa di paese, cinquanta intossicati e il sospetto di un avvelenamento. Sono gli ingredienti del giallo di Zero Branco, un paese in provincia di Treviso dove una serata in compagnia è costata cara ai sostenitori di Salvini. Infatti venerdì scorso, come racconta il Gazzettino, la Sagra del radicchio si è trasformata in un incubo per un gruppo di leghisti. Crampi intestinali e nottata in bagno per tutti. La diagnosi è la stessa per tutti: intossicazione alimentare. Con un dettaglio: nessun altro dei presenti alla festa ha lamentato dolori o fastidi.

Proprio per questo dettaglio, è iniziato a serpeggiare un sospetto: forse una manina ha aggiunto un lassativo nelle pentole destinate alla preparazione della cena degli uomini del Carroccio. La Pro Loco di Zero Branco però non ci sta e nega assolutamente lquesta ipotesi. 

Tra i leghisti, erano presenti anche assessori provinciali e regionali. Come Stefano Marcon, presidente della Provincia che ha dichiarato al quotidiano veneto: “Sono un benpensante e non vorrei farmi sfiorare dall’idea che qualcuno abbia voluto farci uno scherzo di dubbio gusto. Però non si può nemmeno escludere”.   

Fortunatamente, i problemi intestinali sono durati solo una giornata ma questo è bastato ai leghisti per mantenere il sospetto di un piccolo avvelenamento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali