FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ragazzi morti a Terni, tecniche per miscelare droga apprese da trapper e web | Forse pensavano fosse codeina ma era metadone

Lo scrive il gip nel provvedimento con cui convalida il fermo del pusher che ha ceduto lo stupefacente a Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi

Purple drank, i "segreti" del cocktail che spopola fra i rapper e fa sballare i giovanissimi

La chiamano "purple drank" per via del colore viola che assume una volta mescolati bene gli ingredienti. Si tratta della "nuova droga" sempre più diffusa tra i giovanissimi, complici anche video e canzoni di trapper molto in voga sulle piattaforme digitali. Sono migliaia i tutorial su YouTube che spiegano come prepararla e ne mostrano gli effetti. Ai ragazzi viene detto che "basta" unire bibite gassate come la Sprite alla codeina, un derivato dell’oppio che si trova anche in normali sciroppi per la tosse. Un sedativo, insomma, il cui consumo eccessivo produce pericolosi effetti collaterali: pupille dilatate e che non rispondono bene agli stimoli luminosi, battito cardiaco rallentato, difficoltà motorie, perdita di coordinazione e di lucidità.

Dall'indagine sui minorenni morti a Terni è emersa "un'allarmante consuetudine tra i ragazzi, soprattutto adolescenti, di assumere metadone diluito o codeina diluita con acqua o con altre bevande, al fine di ottenere un effetto rilassante": lo scrive il gip nel provvedimento con il quale ha convalidato il fermo del pusher. Secondo il magistrato "le modalità per creare la propria droga sono state apprese da alcuni video sul web e dalle canzoni trap".

A rivelare quanto scritto dal gip è stato il sito Umbria24 secondo cui gli inquirenti hanno raccolto diverse testimonianze per cui i ragazzi hanno imparato le "modalità di miscelare le sostanze al fine di ottenere l'effetto desiderato da alcuni video che circolano su Internet e da alcune canzoni di cantanti trap".

 

Forse convinti di avere preso codeina per la "purple drank" - L'altro fatale errore, sempre nelle ipotesi scritte dal gip nella convalida di arresto di Aldo Maria Romboli, sarebbe l'aver confuso il tipo di stupefacente. Flavio Presuttari, 16 anni, e Gianluca Alonzi di 15, erano convinti, forse, di avere "acquistato e assunto codeina (un oppiaceo analgesico ndr)" mentre "si trattava di metadone (analgesico molto più potente ndr)". La codeina, contenuta in prodotti come gli sciroppi per la tosse, è alla base della cosiddetta "purple drank", il cocktail-droga sempre più in voga fra i giovanissimi.

 

Sabato le autopsie, poi il via libera ai funerali - E' stato formalmente conferito dalla procura di Terni l'incarico per le autopsie sui corpi di Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi trovati morti martedì nelle loro abitazioni. L'esame è in programma sabato e dai risultati, specie da quelli tossicologici, sono attesi elementi utili per le indagini condotte dai carabinieri. Solo dopo l'autopsia la procura darà il via libera ai funerali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali