FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Grembiuli gialli a scuola per la parità di genere, scoppia la polemica

"Morning News" torna sull'iniziativa di una scuola del pistoiese, l'ultima dopo registri misti


 


Niente più distinzioni tra grembiuli blu e bianchi, ma uno uguale per tutti di colore

giallo

con l'obiettivo di

evitare distinzioni

tra maschi e femmine. Si tratta dell'ultima iniziativa, al via dal prossimo anno scolastico, promossa nella scuola materna dell'istituto comprensivo Salutati-Cavalcanti di

Buggiano

, a

Pistoia

.


 


Come spiegato dal dirigente scolastico

Alessandro Paone

, non bisogna intendere "che i bambini e le bambine siano uguali", bensì che a questi siano garantiti

"gli stessi diritti"

. "Nella scuola dell'Infanzia i bambini e le bambine hanno diritto a ricevere una educazione al rispetto delle differenze di genere, senza stereotipi, per far sì che negli anni successivi possano costruire una identità basata su principi di rispetto reciproco - si legge ancora nella nota - Pertanto, il Collegio dei docenti, perseguendo il contrasto alla creazione e allo sviluppo degli

stereotipi di genere

, ha deciso di unificare il colore del grembiulino".



Una decisione che ha subito provocato numerose polemiche, a partire dal "no comment" del leader della Lega

Matteo Salvini

e dal senatore

Simone Pillon

, che su Facebook scrive: "Ma non ce la facciamo a lasciar fuori i bambini dalle scemenze ideologiche? Almeno all'asilo ce la facciamo a lasciarli in pace?".


 


La proposta della scuola di Buggiano si accoda ad altre iniziative simili: come mostrato a

"Morning News"

, in diversi istituti superiori di

Torino

è stato adottato stabilmente il linguaggio inclusivo, cioè senza distinzioni di genere e senza specificazioni sul sesso biologico, oltre alle cosiddette

carriere "alias"

per gli studenti che non si riconoscono nei generi "maschio" o "femmina".
 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali