FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Il caso Desirèe Piovanelli raccontato in un minuto

"Quarto Grado Files" ripercorre la vicenda della 14enne uccisa il 28 settembre del 2002 a Leno (Brescia)

Prosegue la rassegna dei più importanti fatti di cronaca riassunti da "Quarto Grado Files", la video-rubrica legata al programma televisivo condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Questa clip è dedicata al caso Desirèe Piovanelli, la studentessa di 14 anni uccisa il 28 settembre del 2002 nella cascina Ermengarda, a Leno (Brescia).

Quel pomeriggio, la ragazza è stata attirata con un pretesto nei locali della struttura dal suo vicino di casa, il 16enne Nicola B, che le aveva detto di volerle mostrare dei gattini. In realtà, il giovane - assieme a due coetanei (Nicola V., detto Nico, e Mattia F.) e un adulto, Giovanni Erra - aveva architettato tutto. Il branco ha tentato di stuprarla e quando lei si è difesa uno dei minorenni l’ha accoltellata, seguito dagli altri, con una ferocia che non è passata inosservata a chi ha visto il corpo.

I componenti del cosiddetto "Branco di Leno" sono stati arrestati e processati: il Tribunale dei Minori ha condannato Nicola, Nico e Mattia rispettivamente a 18, 15 e 4 mesi e 10 anni, Erra è stato condannato in primo grado all’ergastolo, in secondo a 20 anni e in terzo e definitivo a 30. Oggi i tre ragazzi sono tornati in libertà, l’unico ancora in carcere è Erra.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali