FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Silvia Romano in Italia con una veste islamica, fonti investigative: "Si è convertita" | Lei: "Prima ne voglio parlare con la mia famiglia"

Non è escluso che la giovane abbia anche deciso di cambiare nome

Silvia Romano rientra in Italia

Prima l'atterraggio a Ciampino, poi il lungo abbraccio ai genitori e il saluto ai rappresentanti delle istituzioni, infine l'incontro con i pm. A loro Silvia Romano darà le prime risposte alle tante domande che l'attendono dopo il rientro in Italia, avvenuto diciotto mesi dopo il giorno del rapimento in Kenya. Finalmente a casa, e adesso lo Stato, che tanto ha fatto per liberarla, vuole sapere tutto quello che c'è da sapere sull'anno e mezzo durante il quale la giovane cooperante milanese è rimasta nelle mani dei sequestratori. Tutto quel che è successo dal 20 novembre 2018 - giorno in cui l'allora 23enne fu rapita da un commando di uomini armati di Ak47 sulla costa del Kenya, a Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi nella contea di Kilifi, nel sud est del Paese - andrà ricostruito. Fonti autorevoli hanno confermato che la giovane si è covertita all'Islam (come ha fatto subito capire l'abito islamico che aveva indosso quando è atterrata a Ciampino) e lo avrebbe fatto "senza costrizioni".

Fonti investigative: "Si è convertita all'Islam" - Silvia Romano si è convertita all'Islam. E' quanto si è appreso da fonti investigative (tutto poi confermato dalla giovane ai pm, ndr) poco dopo l'arrivo della 24enne milanese a Ciampino. Le fonti non escludevano che la giovane cooperante avesse preso questa decisione trovandosi in una situazione di prigionia e quindi probabilmente psicologicamente influenzata, ma la Romano ha poi negato questa ipotesi ai pm (leggi).

Silvia Romano: "Convertita all'Islam? Prima ne voglio parlare con la mia famiglia" - L'abbraccio ai genitori, tanto atteso e diventato finalmente realtà dopo 18 mesi di prigionia, è stato solo il primo passo verso il ritorno alla normalità per la giovane milanese. Del cambio di fede religiosa, e della sua prigionia, la 24enne ha prima voluto parlare con la propria famiglia. Poi, la lunga deposizione ai pm di Roma.

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali