SCONTRO A FUOCO IN PIENO GIORNO

Roma, rapina con sparatoria nella gioielleria di un centro commerciale, trovata l'auto usata dai banditi per la fuga

Panico tra la folla, caccia ai due malviventi fuggiti a bordo di un'automobile. Ancora da quantificare il valore dei monili rubati

10 Lug 2024 - 19:31

Una rapina con sparatoria è avvenuta in una gioielleria al centro commerciale Roma est. I due rapinatori, a volto coperto, dopo aver minacciato le commesse si sono fatti consegnare gioielli in oro e pietre preziose. Una guardia giurata è intervenuta e ne è nato un conflitto a fuoco. I due banditi sono poi fuggiti a bordo di un'auto. E sono subito arrivate diverse volanti della polizia.

Roma est, sparatoria in una gioielleria del centro commerciale

1 di 7
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

Panico tra la folla

 Sono immediatamente scattate le ricerche per rintracciare i due malviventi, che prima di darsi alla fuga hanno esploso diversi colpi d'arma da fuoco scatenando il panico tra la folla. Nessuno è rimasto ferito, ma la paura è stata tanta tra dipendenti e clienti che passeggiavano nella galleria di negozi, approfittando dei saldi per fare acquisti.

L'allarme è stato dato intorno alle 10:30 della mattina, quando si sono sentiti gli spari nei locali vicini alla gioielleria e alcuni commessi, spaventati, si sono chiusi nei loro negozi. Sul posto è arrivata la polizia che con diverse volanti ha circondato gli accessi del centro commerciale. "Abbiamo sentito gli spari e poi le urla. Gridavano che c'era un uomo con la pistola - ha raccontato all'Ansa una commessa di un negozio di cosmetici che si trova sullo stesso piano della gioielleria rapinata. -Allora ho abbassato le serrande. In quel momento c'era anche una cliente. Assieme a lei ci siamo nascoste nel retro del negozio". Altri clienti sono usciti frettolosamente in strada con le buste in mano. Poi, nella tarda mattinata, la situazione è tornata alla normalità. 

Trovata l'auto dei malviventi

 In base a quanto ricostruito dalla polizia i due rapinatori, a volto coperto, sono entrati nella gioielleria al secondo piano brandendo una pistola, forse un revolver. Hanno minacciato il personale e rubato i gioielli che si trovavano negli espositori. Poi nella fuga avrebbero esploso dei colpi di pistola e una guardia giurata, addetta alla vigilanza, ha risposto al fuoco. Un proiettile ha mandato in frantumi una vetrina. A quel punto i due uomini sono scappati a bordo di un'auto, una Fiat Punto grigia, dove forse ad attenderli c'era un complice. La macchina è stata ritrovata qualche ora dopo abbandonata in via Luigi Crocco, nella zona di Ponte di Nona, poco distante dal centro commerciale. Ed è caccia ai rapinatori. Sono in corso accertamenti sul veicolo ritrovato. Al vaglio anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza del centro commerciale, che potrebbero aver immortalato dettagli utili per risalire ai responsabili del colpo e a eventuali complici ma anche a ricostruire con esattezza la dinamica. Nella gioielleria la polizia scientifica ha effettuato a lungo i rilievi a caccia di tracce. Sono stati trovati e sequestrati tre bossoli. Ascoltati dagli investigatori anche i dipendenti che stamattina erano in servizio. Ancora da quantificare il valore dei gioielli rubati.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri