FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lecce, non reggono alla scomparsa del figlio: i genitori muoiono a pochi giorni di distanza

Dodici giorni dopo il funerale di Angelo, di 50 anni, stroncato da un male incurabile, il padre è spirato nel letto di casa. Quarantotto ore dopo se nʼè andata anche la madre

mani anziani

Per anni hanno sostenuto il figlio nella lunga lotta contro un male incurabile, fino al suo ultimo giorno. Quando è scomparso, i genitori di Angelo Gioffreda non hanno retto al colpo e sono morti a pochi giorni di distanza. "Non piangete sarò l’angelo invisibile della famiglia", si leggeva sul manifesto funebre di Angelo, morto a 50 anni. Un dramma familiare che ha sconvolto tutta la comunità di Nardò, nel Leccese.

Dodici giorni dopo i funerali di Angelo, celebrati il 29 gennaio, il padre, di 76 anni, si è lasciato andare, morendo all’alba nel suo letto. Come riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, era un uomo forte, temprato dalle avversità e dalla fatica. In paese si dice sia morto di dispiacere.

 

L’11 febbraio si sono svolte le esequie dell'uomo, Paolo Antonio Gioffreda. Alle 9:45 del giorno successivo è deceduta anche la mamma di Angelo. Immacolata Tondo, di 75 anni, stava poco bene, ma nessuno si aspettava che la sua situazione precipitasse così in fretta. E così, in meno di due settimane, entrambi i genitori si sono ricongiunti al figlio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali