FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pizza, il cartone prodotto allʼestero è velenoso: indaga il ministero della Salute

Il contenitore, usato in Italia, conterrebbe bisfenolo A potenzialmente dannoso per lʼuomo. Emerge da unʼinchiesta de "Il Salvagente"

Pizza, il cartone prodotto all'estero è velenoso: indaga il ministero della Salute

La sostanza è da tempo sotto la lente dell'Efsa, l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, ed è vietata da anni in molti contenitori alimentari, come i biberon. Ma all'estero il bisfenolo A (BPA) viene ancora utilizzato nel cartone low cost per il trasporto di cibo che - a volte - finisce in Italia. Questa pratica rende potenzialmente pericoloso il piatto più amato dagli italiani, vale a dire la pizza. A rilanciare l'allarme è un'inchiesta de Il Salvagente, anticipata da Il Fatto Quotidiano. Il ministero della Salute ha avviato un'indagine.

Lo studio de Il Salvagente, per la prima volta, mostra la "migrazione" di bisfenolo A dalla scatola all'alimento. Il bisfenolo è una sostanza chimica che interferisce con il sistema endocrino e con l'apparato riproduttivo.

"Un passaggio - spiega il direttore del mensile Riccardo Quintili a Il fatto quotidiano - che viene scatenato dall'alta temperatura nella scatola (fino a 60°/65°) in cui si mescolano gli acidi del pomodoro e i grassi della mozzarella e dal tempo prolungato in cui la pizza resta all'interno del contenitore".

Il Salvagente ha analizzato i cartoni prodotti da tre aziende, due straniere e una italiana. Solo nelle scatole prodotte all'estero, però, è stata rivelata la presenza della sostanza tossica, perché in Italia c'è l'obbligo di produrre solo con cellulosa vergine gli imballaggi di cartone destinati ad alimenti umidi (D.M. 21 marzo 1973).

Ma le scatole d'asporto low cost, realizzate con carta riciclata, dall'estero arrivano prima nelle pizzerie nostrane e poi nelle case degli italiani. E ciò accadrà finché l'Europa non uniformerà la normativa.

Intanto, il ministero della Salute ha commissionato una ricerca sulla presenza dei contaminanti in carte e cartoni riciclati a contatto con i cibi. Nel frattempo gli appassionati di pizza hanno però un modo per tutelare la propria salute, controllando che sul cartone fatto al 100% di cellulosa ci siano i simboli di forchette e bicchieri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali