FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, unʼaltra busta con proiettile al sindaco Chiara Appendino

"Io vado avanti con la massima determinazione", scrive lei su Facebook. Allʼinterno dellʼinvolucro non cʼera alcun messaggio

Torino, un'altra busta con proiettile al sindaco Chiara Appendino

Una busta con all'interno un proiettile, indirizzata al sindaco di Torino Chiara Appendino, è stata recapitata martedì agli uffici del Comune. Il plico è stato intercettato dalla Digos che ora indaga. Si tratta di un nuovo gesto intimidatorio nei confronti della prima cittadina che l'1 aprile aveva ricevuto una busta esplosiva negli uffici di piazza Palazzo di Città.

"Non si sa chi sia il mittente né quali siano le motivazioni. So però molto bene che questi tentativi di intimidazione non sortiscono alcun effetto e, anzi, spronano a continuare a svolgere il mio ruolo di Sindaca con la massima determinazione", ha scritto la Appendino su Facebook pubblicando anche la foto della busta minatoria.

All'interno dell'involucro non c'era alcun messaggio e il francobollo applicato sulla busta non era timbrato Da diversi mesi la Appendino è sotto scorta: frange del mondo anarchico l'hanno minacciata. E una parte degli antagonisti dell'area di Torino è convinta che il M5s sia il "partito della polizia".

Quella di una matrice anarchica non è, per il momento, l'ipotesi principale degli investigatori. Il 2 aprile alla Appendino era stato recapitato un plico esplosivo. In quel caso come mittente comparve la dicitura "Scuola Diaz", la scuola di Genova dove nel 2001, in occasione del G7, la polizia esegui' un raid contro i no global L'ultimo caso di scontro tra il sindaco e i movimenti anarchici è successo dopo le manifestazioni del 1° maggio quando, dopo alcuni tafferugli tra la polizia e i No Tav, la prima cittadina di Torino aveva pubblicamente ringraziato le forze dell'ordine.

Tensione che negli scorsi mesi si è sempre più accentuata. Cortei che non erano sfociati in violenze ma che avevano sfilato davanti al negozio di proprietà del marito del sindaco oppure sotto casa del primo cittadino. Lei non si è fatta intimidire e ha sempre risposto con fermezza. Ma siamo di fronte a minacce non prendere sottogamba. Per questo le è stata assegnata una protezione di livello quarto, gira sempre con due poliziotti al suo fianco.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali