FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, mascherine in vendita a 5.000 euro: blitz della guardia di finanza

Perquisizioni in varie località italiane a carico di una ventina di soggetti che hanno cercato di approfittare dellʼemergenza sanitaria

Coronavirus, mascherine vendute a 5.000 euro: blitz gdf

Mascherine vendute anche a cinquemila euro approfittando dell'emergenza coronavirus. E' quanto ha scoperto la guardia di finanza che con il coordinamento della procura di Torino ha intrapreso una vasta operazione in varie località italiane.

Mascherine protettive vendute a 5.000 euro approfittando dell'emergenza legata al coronavirus. La speculazione è stata scoperta dalla guardia di finanza, intervenuta con un blitz che ha portato a sequestri in diverse località italiane. L'operazione è avvenuta con il coordinamento della procura di Torino.    SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS IN TEMPO REALE CLICCANDO QUI  

Blitz contro una ventina di soggetti - I finanzieri del comando provinciale torinese hanno dunque effettuato decine di perquisizioni e sequestri in tutta Italia nei confronti di una ventina di soggetti, che, approfittando della situazione critica venutasi a creare in questi giorni, commercializzavano mascherine e altri articoli di protezione individuale a prezzi esorbitanti. 

 

Coronavirus, a Milano mascherine pronte all'uso sulle bancarelle degli ambulanti abusivi

Il mercato nero fiuta l'affare delle mascherine introvabili e si organizza. Così, a Milano, alle prese con le limitazioni regionali per evitare la diffusione del coronavirus, gli ambulanti abusivi, presenti con le loro bancarelle improvvisate nei mezzanini della metropolitana, hanno cambiato gli articoli in vendita per pochi euro e si sono messi al passo coi tempi. Eccole, allora, le mascherine aperte e già pronte all'uso a far bella mostra nei passaggi più trafficati della metro meneghina. La foto, probabilmente scattata nei corridoi di passaggio alla stazione Garibaldi, sta facendo il giro del web e non mancano i commenti ironici: "Le mascherine sono già aperte perché i milanesi vanno di fretta"

 

Sanzionato un abusivo a Roma - Nel centro di Roma, intanto, è stato scoperto un venditore ambulante abusivo di mascherine. Si tratta di un cittadino del Bangladesh, di 49 anni, sanzionato dai carabinieri del Comando Roma piazza Venezia. I militari, dopo averlo fermato e portato in caserma, hanno sequestrate ben 159 mascherine trovate nel suo zaino. Nei confronti dell'uomo è scattata una sanzione amministrativa di 5mila euro per la violazione del Regolamento di Polizia Urbana ed è inoltre stato sottoposto all'ordine di allontanamento per le prossime 48 ore.

 

Il Papa sfida il coronavirus: fedeli con mascherine, lui abbraccia tutti

E' un segnale positivo quello lanciato da Papa Francesco che durante l'udienza del mercoledì non ha rinunciato a salutare e in qualche caso abbracciare i fedeli in piazza San Pietro. Molti di questi indossavano le mascherine per paura del coronavirus, il Santo Padre invece no. Un invito a non cedere alla paura. "Desidero esprimere nuovamente la mia vicinanza ai malati del Coronavirus e agli operatori sanitari che li curano, come pure alle autorità civili e a tutti coloro che si stanno impegnando per assistere i pazienti e fermare il contagio", ha detto Francesco al termine dell'udienza generale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali