FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Perugia, ragazze bloccano e picchiano una coetanea | Gli amici si preoccupano di riprendere l'aggressione

Un ragazzo si è fatto largo nel gruppo e l'ha sottratta ai pugni e schiaffi della coetanea. Le indagini hanno permesso di scoprire altri video con diversi episodi subiti dalla stessa giovane

bullismo bulli baby gang violenza minori picchiato botte pestaggio pugni calci
agenzia

Un'adolescente perugina è stata picchiata da una coetanea e da altri ragazzi che l'hanno bloccata contro la parete all'interno di un portone condominiale e hanno infierito con cattiveria.

L'aggressione, avvenuta a Perugia, è stata

registrata dai cellulari

dei presenti che erano più preoccupati a fomentare le violenze affinché lo "show" non durasse poco.


Al centro del regolamento di conti alcune 

parole poco gentili

che la vittima avrebbe detto nei confronti della coetanea. Il passaggio dalle parole ai "fatti" è stato quindi molto rapido:

le altre ragazze

presenti avrebbero iniziato a tirarle i capelli e darle schiaffi in faccia. Lei ha provato a resistere ma

è finita a terra

, prima di ricevere alcuni calci da un ragazzo.

Solo a questo punto un altro giovane 

ha deciso di averne abbastanza

e ha urlato di smettere mentre gli altri continuavano a riprendere con i telefonini. Le si è avvicinato aiutandola a rialzarsi e l'ha accompagnata in ospedale dove è stata ricoverata in pediatria con diverse contusioni e una sospetta frattura.


 


Le indagini sono partite proprio dal ricovero al "Santa Maria della Misericordia" e,

cercando sui social

, gli investigatori hanno scoperto altri video nei quali la ragazza è stata vittima di bullismo: in uno di questi la si vede nel bagno di un locale mentre riceve un pugno in pieno volto, sbatte la testa e cade. 
La

Procura dei Minorenni

si è già attivata per identificare i ragazzi coinvolti, presumibilmente minorenni: sia quelli che l'hanno aggredita che quelli che hanno assistito, incitando alla violenza senza intervenire per soccorrerla.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali