FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Paolo Liguori: "Lʼarresto di Battisti? Uno spettacolo grottesco"

A "Stasera Italia" il direttore di TgCom24 critica alcuni aspetti della vicenda

Dura all'incirca quattro minuti il video postato su Facebook che riassume la giornata dell'arrivo a Ciampino di Cesare Battisti: una sequenza di immagini che passano dall'ex terrorista - "spiato" anche durante formalità come il fotosegnalamento o il trasferimento in carcere - al ministro della giustizia Alfonso Bonafede. A confezionare quello che si rivela un video celebrativo in piena regola c'è infine un'austera colonna sonora.

Questa sorta di "narcisismo" non ha però ottenuto il favore della rete, che sta aspramente criticando il video dell'esponente pentastellato definendolo una spettacolarizzazione.

Termine sul quale non si trova d'accordo il direttore di TgCom24 Paolo Liguori, che in collegamento su Rete 4 con "Stasera Italia" commenta: "Viviamo da anni nell'informazione e nello spettacolo, è stato organizzato tutto come se a scendere dall'aereo dovesse essere un pericolo pubblico attuale. L'aggettivo che vorrei usare non è spettacolare, ma grottesco. Battisti era un uomo distrutto, non pericoloso. Le persone davvero pericolose - aggiunge - sono trasportate in altro modo, non di fronte alle telecamere".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali