FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ossa in Nunziatura, non sono di Emanuela Orlandi ma risalgono allʼetà imperiale

Gli esiti degli esami confermano: i resti di villa Giorgina ritrovati lo scorso ottobre sono di un periodo compreso tra il 90 e il 230 dopo Cristo

Le ossa ritrovate lo scorso ottobre in una dependance della Nunziatura Apostolica a Roma risalgono a un periodo compreso tra il 90 e il 230 dopo Cristo. Questo il risultato degli esami condotti da un istituto di Caserta specializzato in indagini sui frammenti ossei. Un esito che chiude definitivamente l’ipotesi che gli scheletri rinvenuti possano essere quelli di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori.

Due antichi romani dell’età imperiale: ecco a chi appartengono le costole, i denti, i framenti di testa cranica, femore e mascella ritrovati durante dei lavori di ristrutturazione a villa Giorgina, sede della nunziatura del Vaticano di via Po a Roma. In un primo momento era ventilata l’idea di essersi imbattuti nei resti delle due ragazze scomparse nel 1983 in Vaticano. Condotti, però, i primi esami dai genetisti si è iniziato a parlare di ossa appartenenti a un uomo morto prima del 1964.

Adesso dai laboratori della Scientifica di Caserta arriva la conferma. Come si legge su Il Tempo, molto probabilmente quei resti fanno parte di un’antica necropoli. In età romana le sepolture avvenivano spesso lungo le vie d’accesso della città. Il luogo dove le ossa sono state ritrovate si trova in via Po, all’angolo con via Salaria, importante strada di collegamento tra Roma e lo sbocco al mare Adriatico, tramite il porto di Ascoli.

Vista l’attribuzione dei reperti ossei all’età imperiale, alla Procura di Roma, che aveva aperto un’indagine per omicidio contro ignoti, non resterà che archiviare il caso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali