FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ossa in Nunziatura, il medico legale allontana lʼipotesi Orlandi: "Forse di donna 25-35 anni" | Recuperati altri resti

Andrà estratto il Dna per poi far partire lʼanalisi di comparazione. Il legale della famiglia: "Aspettiamo lʼesito degli esami". Si fa largo lʼipotesi che tutte le ossa siano di un solo cadavere

Potrebbero essere di una donna fra i 25 e 35 anni i resti trovati una settimana fa nella sede della Nunziatura Vaticana. Lo dice Giovanni Arcudi, direttore della Medicina Legale dell'università di Tor Vergata, presente in qualità di perito nominato dal Vaticano per il caso Emanuela Orlandi. Nel frattempo un nuovo sopralluogo della polizia scientifica ha portato alla luce altri frammenti di ossa che saranno esaminati per arrivare a dare le prime risposte.

Il dottor Arcudi ha precisato: "In questo momento non posso confermare l'età o il sesso prima di avere i risultati dei test di laboratorio ma la prima impressione, basata sull'esame di alcune strutture ossee è che si tratti di ossa di una donna intorno ai trent'anni, non di una adolescente".

Legale Orlandi: "Aspettiamo l'esito del Dna" - "Per la famiglia non cambia nulla. Non sappiamo se Emanuela è morta e se è morta non sappiamo quando. Quindi aspettiamo l'esito del Dna". Lo afferma l'avvocato Laura Sgrò, che rappresenta la famiglia Orlandi.

Il nuovo sopralluogo - Il nuovo sopralluogo è stato deciso d'intesa con la procura di Roma e l'ispettorato vaticano. Gli inquirenti sono tornati sul luogo per recuperare altri resti utili all'identificazione dello scheletro principale del quale mancano al momento gli arti inferiori. Recuperati frammenti di cranio e della mandibola mentre proseguono le verifiche di accertamento del sesso. Ancora da ricostruire anche le strutture ossee per accertare se i resti appartengano a due o più scheletri.

Ossa inviate in laboratorio per esame Dna - Sono state isolate e inviate al Laboratorio di Genetica Forense alcune parti utili per poter estrarre il Dna dalle ossa trovate nella Nunziatura Apostolica alcuni giorni fa. Per avere qualche risposta si dovrà aspettare circa una settimana dall'estrazione del Dna. Lunedì la polizia scientifica, assieme a Giovanni Arcudi, direttore di Medicina Legale dell'Università Tor Vergata e perito nominato dal Vaticano, e al dirigente medico della Polizia Enza Livieri, hanno iniziato a esaminare i resti.

I resti potrebbero appartenere a una sola persona - L'ipotesi più probabile al momento è che appartengano a una sola persona. Rimane da stabilire con certezza l'epoca del decesso, sicuramente non recente, come l'età e il sesso. Mancherebbero, infatti, parti importanti di strutture ossee come nel caso del bacino.

Cardinale Becciu: "Il mio pensiero va alla famiglia Orlandi" - "Quando si parla della scomparsa di Emanuela Orlandi il mio primo pensiero va alla mamma e alla famiglia, perché veramente immagino la loro sofferenza ogni volta che viene fuori il nome della figlia". Lo ha detto il cardinale Angelo Becciu, per anni sostituto alla Segreteria di Stato vaticana, aggiungendo che fino a quando ha ricoperto il suo incarico non sono emersi "elementi nuovi" sulla vicenda di Emanuela. Becciu non è più sostituto dal 28 giugno di quest'anno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali