FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Norcia, 29enne ucciso in una sfida mortale tra amici nata per gioco

Gli investigatori avrebbero ricostruito la vicenda attraverso i filmati e le chat dei presenti

Un "gioco" a chi colpisce più forte avrebbe ucciso Emanuele Tiberi, il giovane morto il 29 luglio scorso all'esterno della Vineria di Norcia. Secondo il quotidiano La Nazione, gli investigatori avrebbero ricostruito l'episodio esaminando le immagini di un filmato e le chat di alcuni testimoni. Inizialmente era stata ipotizzata una semplice lite tra la vittima, di 29 anni, e Cristian Salvatori, di 33 anni. Successivamente ad alcuni accertamenti è emerso che si trattava di una sfida. Il 29enne aveva colpito con uno schiaffo Salvatori che, in risposta, ha ucciso Emanule, per gli amici Lele, con un  unico pugno.

 Intorno ai due ragazzi una cerchia di spettatori avrebbe incitato i due a colpire più forte, proprio come se fosse stato un gioco. Lo provano non solo le testimonianze, ma anche una consuelnza tecnica fatta eseguire dal pm Vincenzo Ferrigno, dalla quale sono state estrapolate dai telefonini dei presenti alcune sequenze dell'omicidio, circolate poi nelle chat di amici e conoscenti.  Al momento Cristian Salvatori è in carcere accusato di omicidio preterintenzionale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali