FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Napoli, sgomberano un palazzo e nasce una baraccopoli accanto a un ospedale

Le telecamere di "Stasera Italia" sul rifugio e cielo aperto di trenta migranti

Loreto Mare, nel cuore di Napoli: proprio davanti all'ospedale bivaccano una trentina di migranti sgomberati da una baraccopoli vicina. In questo spazio hanno portato le loro cose e qui dormono, mangiano, espletano i loro bisogni: tutto davanti agli occhi di medici e pazienti.

"So che è un ospedale", risponde un uomo all'inviato di "Stasera Italia", "ma non mi hanno mai detto nulla, di andare via o altro. Non ho mai dormito in strada prima, sono da cinque anni in Italia".

Non sono soltanto medici e pazienti a convivere con la situazione ma anche i commercianti, che esprimono chiaramente il loro forte disagio. "La scorsa settimana un extracomunitario è venuto accanto al mio locale e si è spogliato completamente. Io l'ho cacciato perché c'erano le mie figlie in quel momento ma anche stamattina, mentre un cliente mangiava, un altro extracomunitario si è avvicinato e gli ha messo le mani nel piatto, rovistando dentro."

Un'altra persona invece punta il dito contro il sindaco De Magistris: "Facile andare ad accoglierli al porto, se poi li devi lasciare qui. Dovrebbe anche sistemarli, non abbandonarli per la strada".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali