FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Varese, un 15enne sequestrato e torturato da ragazzini delle medie | La Procura apre unʼinchiesta

Rinchiuso in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con dei fili elettrici, picchiato e minacciato con un coltello puntato alla gola

Un 15enne sequestrato in un garage per ore da quattro ragazzini, che lo hanno minacciato e torturato per farsi dare informazioni su un suo amico. E' quanto hanno denunciato alla polizia i genitori del ragazzino, residente a Varese. Lo studente sarebbe stato legato a una sedia con dei fili elettrici, picchiato con una spranga di metallo, minacciato con un bastone chiodato e un coltello. La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta.

L'avvocato: "Picchiato da una gang delle medie" - "I suoi aggressori sono più piccoli, frequentano la terza media e li vedeva fuori dalla scuola quando andava a prendere il suo fratellino che frequenta lo stesso istituto". Sono le parole dell'avvocato Augusto Basilico, legale del 15enne di Varese. Le torture sarebbero state le punizione per non aver dato indicazioni su come trovare un suo amico che doveva loro dei soldi. "Fatica a parlare - ha aggiunto Basilico - ed è ancora sotto shock".( Uno dei suoi aguzzini avrebbe strappato alla vittima l'orecchino, per poi indossarlo in un video postato su Instagram.

Dopo tre ore di minacce e torture, il giovane è stato liberato. Ma i ragazzini della gang gli hanno intimato di non raccontare a nessuno l'accaduto. Per convincerlo a non parlare, i sequestratori hanno detto alla loro vittima che si sarebbero vendicati facendo del male al suo fratellino. Il quindicenne ha comunque chiesto aiuto ai suoi genitori, che hanno denunciato il tutto alla squadra mobile della questura di Varese.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali